Caso Petroltecnica, il sindaco: "Non mi sono mai sottratta alle mie responsabilità"

Domenica Spinelli ha incontrato un gruppo di dipendenti: "La comunicazione tra dipendenti e azienda a tratti è fuorviante"

Il sindaco Domenica Spinelli ha incontrato martedì mattina una delegazione di una quindicina di dipendenti Rovereta giunti in piazza Mazzini per richiedere chiarimenti in merito alla vicenda che vede protagonista l’azienda in cui lavorano. L'amministrazione comunale specifica in una nota che "dall’incontro è emerso chiaramente che la comunicazione tra dipendenti ed azienda non è del tutto esaustiva ed a tratti fuorviante. Ribadiamo la volontà di fare tutto il possibile per la salvaguardia dei posti di lavoro a tutela dei lavoratori e sottolineare che il comune ha messo a disposizione i propri uffici al fine di velocizzare le pratiche che potrebbero favorire il superamento delle problematiche. Inutile dire che tutto quello che l’ente intraprenderà dovrà essere aderente alle norme e rispettoso delle procedure compreso i necessari tempi per gli adempimenti. Ci teniamo nuovamente a dire che esiste un unico tavolo tecnico di gestione della crisi, che è quello istituito presso la prefettura di Rimini ed al quale fanno parte tutti gli enti e le maestranze coinvolte compreso la rappresentanza sindacale interna alle aziende. All’incontro richiesto ieri dai dipendenti presso l’azienda, il Comune di Coriano non ha partecipato per rispetto dell’istituzione Prefettura, che ha messo a disposizione il tavolo tra enti per giungere alla soluzione della questione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scontro tra Petroltecnica e Coriano: "Rischiamo di chiudere"

Domenica Spinelli (sindaco): “Sulla partecipazione di Pruccoli, Rossi, Gobbi e Talacci non esprimo alcun giudizio se avvenuta in qualità di politici, che come spesso accade si schierano senza conoscere il merito delle situazioni ma solo a fine di consenso. Se invece, come apprendo dai giornali, la partecipazione è in qualità di rappresentanti delle istituzioni a cui appartengono, Regione, Provincia e gruppo di opposizione del Comune, sono a dire che avrebbero fatto meglio ad interfacciarsi con le istituzioni che rappresentano per approfondire la materia. Gravissima quindi la partecipazione di Gobbi come consigliere provinciale visto la sua presenza sul tavolo della prefettura quale delegato della Provincia. Bene hanno fatto tutte le altre forze politiche non presenti, le quali, sin dall’inizio, si sono informate personalmente con me e hanno compreso che la questione è tutta gestionale e non da alcun possibilità di discrezionalità politica. La difesa del posto di lavoro passa dal rispetto delle leggi è degli essere umani.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento