rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Coriano

Coriano chiude al triathlon. "Gara il 1° maggio, giorno in cui da 70 anni c'è la festa dei mezzi agricoli"

Il sindaco Domenica Spinelli: "Ci dispiace perché per noi lo sport è sempre stato simbolo di unione e di collaborazione, ma non potevamo mettere in discussione il 1° maggio dei corianesi"

Il sindaco Domenica Spinelli e l’assessore Anna Pazzaglia hanno incontrato ieri pomeriggio operatori ed esercenti della città per un confronto sul Challenge Riccione, la manifestazione sportiva di triathlon che quest'anno non attraverserà Coriano. Due i motivi: il primo si riferisce alla data scelta dagli organizzatori (il 1° Maggio) che coincide con la Festa Cristiana del Lavoro che a Coriano si tramanda dal 1953 e che, come da tradizione, prevede la sfilata e la benedizione dei mezzi agricoli e veicoli utilizzati per il lavoro, simbolo della vocazione rurale e lavorativa del territorio.  Il secondo, ma altrettanto importante, è che le attività economiche locali verrebbero ovviamente penalizzate dalla chiusura delle strade interessate, provocando in questo modo un clamoroso ed inatteso stop in una data che potrebbe essere importante per il territorio corianese per la ripartenza e il rilancio in vista della bella stagione.

Sindaco e assessore hanno ricevuto da parte degli esercenti, non solo la piena condivisione della decisione presa, ma anche l’apprezzamento generale: tutti si sono detti grati e riconoscenti per la considerazione e per la tutela delle loro esigenze. “Avevamo suggerito ai promotori dell’evento di cambiare il percorso – ha detto l’assessore Pazzaglia - in modo che Coriano non venisse penalizzato dalla chiusura di alcune strade, ma senza esito. Il passaggio del Challenge Riccione non porta grandi benefici al territorio corianese; abbiamo sempre concesso la nostra disponibilità e aiuto a questa manifestazione fin dalla prima edizione, ma quest'anno la coincidenza della data con la Festa del Primo maggio ci ha fatto riflettere soprattutto pensando ai disagi che si sarebbero arrecati ai titolari di agriturismi, ristoranti, bar e attività ricettive”.

“Ci dispiace – le fa eco il sindaco il sindaco Spinelli - perché per noi lo sport è sempre stato simbolo di unione e di collaborazione, ma non potevamo mettere in discussione il 1° Maggio dei corianesi. Sono quasi 70 anni che la Festa dei mezzi agricoli simboleggia il territorio; sono tante le attività che verrebbero penalizzate in questo giorno di festa: questo abbiamo detto agli organizzatori i quali, debbo dire, hanno fatto di tutto per farci recedere da questa decisione ma senza venire incontro alle esigenze del territorio. Abbiamo voluto confrontarci con gli operatori, illustrare loro le motivazioni che ci hanno spinto ad agire e l’unanimità di consensi ricevuta ci fa credere che abbiamo fatto la scelta più opportuna. Abbiamo sempre accolto gli eventi sportivi concedendo il patrocinio, dalle podistiche ai tornei locali e internazionali, abbiamo garantito a qualsiasi altra iniziativa sportiva massimo impegno dando gli spazi gratuiti, partecipando con entusiasmo ai momenti competitivi e alle premiazioni e anche concedendo contributi economici. Quest'anno il Challenge 2022  attraverserà altri territori della provincia altrettanto belli come Coriano”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coriano chiude al triathlon. "Gara il 1° maggio, giorno in cui da 70 anni c'è la festa dei mezzi agricoli"

RiminiToday è in caricamento