Coriano città rurale per i festeggiamenti del Primo Maggio

Oltre 300 mezzi hanno sfilato nel centro del paese, come di consueto, per ricevere la benedizione imposta da Don Fiorenzo

Città con nulla da invidiare a Rimini e Riccione per estensione. Rurale perché più della metà del territorio è agricolo, 4 oleifici, 6 cantine e 1 azienda leader nella produzione di funghi. Rurale perché i cittadini, agricoltori hanno nel DNA i valori della responsabilità, senso pratico, senso del sacrificio e voglia di costruire. "Queste qualità - ha spiegato il sindaco, Domenica Spinelli - sono quelle che da subito hanno guidato, me e la giunta di Progetto Comune, e hanno dettato le linee guida per amministrare il Comune. Con l’onore di essere invitati alla Festa Cristiana del 1° maggio, ringrazio gli organizzatori ed i volontari che permettono di mantenere viva questa particolarissima festa, che dal dopo guerra ad oggi si caratterizza come unica nella sua tipicità. Un grazie va soprattutto a tutti gli agricoltori che presenti in gran numero con le famiglie rendono possibile la condivisione con l’intera comunità valori e tradizione".

Oggi oltre 300 i mezzi che, per il Primo Maggio, hanno sfilato, come di consueto, per ricevere la benedizione imposta da Don Fiorenzo. "Crediamo fortemente nell’agricoltura - prosegue la Spinelli - fonte di sviluppo ed economia di Coriano, quindi anche quest’anno abbiamo voluto consegnare un riconoscimento ad un giovane imprenditore agricolo, Cristian Balacchi,della frazione di Passano, ragazzo di grande esperienza lavorativa e di grande umanità. Preceduto nel 2015 da Valentino D’Achille (S.Andrea in Besanigo) e nel 2016 Loris Mazzotti (Mulazzano), oggi insieme abbiamo ricordato quanto sia importante che i giovani decidano di rimanere dove sono nati e raccolgano la sfida di portare avanti e migliorare le aziende famigliari, questa è Coriano. La festa è stata anche occasione per annunciare ai cittadini che è imminente la liquidazione di 511'552,05 relative alle indennità di servitù militare, che a fatica ma con costanza ed impegno abbiamo recuperato dal Ministero della Difesa. Per rendere più agevole questa operazione abbiamo istituito un ufficio dedicato aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00, in questo ufficio è possibile da parte dei cittadini reperire informazioni relative alla propria posizione e fornire eventuali documenti necessari alle operazioni di liquidazione che potranno iniziare entro un mese dal 21 aprile scorso. Un ringraziamento va anche alle associazioni di categoria dell’agricoltura che ci stanno affiancando proprio nel lavoro di reperimento della documentazione da parte dei loro associati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento