Coriano, progetto "C=ExT": la cultura del riuso affascia gli alunni

La cultura del riuso è sempre più patrimonio dei ragazzi delle scuole di Coriano grazie al progetto scolastico "C=ExT"

Da un tappo ad un portachiavi. Da un rifiuto, ad un oggetto da riutilizzare grazie ad una serie di semplici macchine che rendono possibile apprendere il percorso di riutilizzo della materia. La cultura del riuso è sempre più patrimonio dei ragazzi delle scuole di Coriano grazie al progetto scolastico "C=ExT", il programma educativo scolastico ideato dall’assessorato all’Ambiente e all’Istruzione del Comune di Coriano, in collaborazione con Green Money e il contributo di Gruppo SGR, nell’ambito dell’iniziativa
‘Sgr per la Scuola’.

Il nome del progetto richiama la famosa legge dell’antropologo americano Leslie White: “La cultura di una persona è il prodotto dell’energia impiegata per la tecnologia”. "Sentiamo la responsabilità di trasferire alle nuove generazioni - dice Micaela Dionigi, presidente Gruppo Sgr - i concetti fondamentali del nuovo paradigma che si affaccia, quello della circular economy. Ogni
prodotto va pensato affinché a fine vita abbia un suo riuso per disporre nuova materia. Il progetto di Coriano va in questa direzione e il successo ottenuto gratifica tutti coloro che si sono impegnarti per realizzarlo”.

Nella prima fase gli studenti della scuola media hanno conosciuto e utilizzato un particolare kit compost oda un trituratore manuale per trasformare i tappi di plastica in materia riutilizzabile, un estrusore per trasformare la plastica in un filo e una stampante 3D per convertire il filo in nuovi oggetti di uso comune. L’obiettivo è quello di dimostrare praticamente che un rifiuto si può trasformare in nuovi oggetti. Visto l’entusiasmo e l’interesse emerso, è stato deciso di trasferire analoga esperienza alle scuole primarie e scuole per l'infanzia, proprio per accompagnare lo studente con il progetto ambientale e didattico, dando la possibilità ai bambini di sviluppare una cultura ambientale solida fin da piccoli.

"I progetti importanti si possono realizzare solo grazie ad aziende come Sgr, da sempre a fianco delle nuove generazioni per un futuro sostenibile, innovativo e di qualità - commenta il sindaco Domenica Spinelli -. Il tour nelle scuole con i tecnici della Green Money è educativo per i ragazzi ma anche per noi adulti. I ringraziamenti a Michele Morri che, da assessore, ha individuato il progetto e ora, da volontario, continua a seguirlo insieme al coordinatore del progetto per il Comuen di Coriano Gaia Cecilia Codecà, Alessandra Renzi e Primiano Rosa, nei vari incontri con le scuole che utilizzano i macchinari e a condividere con i bimbi le buone pratiche di attenzione all’ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Tremendo schianto in autostrada, un morto e un ferito in gravi condizioni

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento