rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Coriano

Coriano, prosegue la battaglia contro la proliferazione della zanzara tigre

L’attività operativa riguarda il trattamento delle caditoie pubbliche e la distribuzione gratuita di prodotto larvicida per consentire ai cittadini la cura dei tombini privati.

In partenza la  campagna di prevenzione e contrasto alla diffusione della zanzara tigre che la ditta Anthea svolge per conto del comune di Coriano. L’attività operativa riguarda il trattamento delle caditoie pubbliche e la distribuzione gratuita di prodotto larvicida per consentire ai cittadini la cura dei tombini privati. L’impegno assunto da Anthea è quello di svolgere azioni con larvicidi ecologici  che bloccano lo sviluppo delle zanzare.  L’obiettivo è di tutelare al massimo tutti gli insetti utili come api, farfalle e coccinelle.

I tombini pubblici vengono trattati e poi marcati per ricapitolare i vari passaggi di trattamento, così da consentire un controllo visivo immediato del passaggio avvenuto. I trattamenti dei tombini pubblici inizieranno dal 16 agosto con il primo turno, poi il secondo turno dal 29 agosto , il terzo dal 12 settembre, il quarto dai primi di ottobre e l'ultimo turno il 12 ottobre.

Molto importante è anche la cura del tombino privato da parte del cittadino mediante pulizia e trattamento periodico con prodotti antilarvali. Il  prodotto larvicida ecologico  ( in compresse) è disponibile in omaggio presso il comune di Coriano direttamente al varco di ingresso, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e nel pomeriggio di giovedì dalle 14.30 alle 17.00. Basta presentarsi con un documento di riconoscimento che attesti la residenza nel comune di Coriano per ricevere le confezioni di larvicida. Una confezione contiene 8 pastiglie (una pastiglia copre circa e dura nei tombini 15-20 giorni)

CONSIGLI UTILI

Per il contrasto alla diffusione della zanzara tigre è fondamentale che i cittadini forniscano la loro collaborazione, adottando semplici precauzioni che riassumiamo:

Non lasciare abbandonati oggetti e contenitori vari (bacinelle, barattoli, copertoni, ecc.) per evitare la formazione di piccole raccolte d'acqua stagnante.
Svuotare ogni settimana nel terreno e non nei tombini l’acqua contenuta nei sottovasi, annaffiatoi, piccoli abbeveratoi ecc.
Coprire con zanzariere o teli di plastica (senza creare avvallamenti) piccoli contenitori d’acqua inamovibili quali vasche, bidoni e fusti per l’irrigazione.
Mettere pesci rossi nelle vasche/o fontane, in quanto si nutrono di larve di zanzara
Pulire periodicamente le grondaie per favorire il deflusso delle acque.
Chiudere le cavità presenti sugli alberi che possono raccogliere acqua.
Rimuovere la vegetazione che crea riparo alla zanzara e può nascondere microfocolai.
Diffondere a vicini e conoscenti queste semplici regole.

L’APP “ZANZARER”


A cura della Regione Regione Emilia-Romagna, è utile l’App “Zanzarer”  che fornisce consigli e informazioni utili per facilitare la collaborazione dei cittadini nella lotta alle zanzare. È possibile leggere le news in tempo reale e collegarsi direttamente al sito dedicato zanzaratigreonline.it.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coriano, prosegue la battaglia contro la proliferazione della zanzara tigre

RiminiToday è in caricamento