rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Coriano

Coriano punta a un progetto sportivo di carattere nazionale

Coinvolgerà circa 70 centri di aggregazione sportiva dislocati in tutte le regioni e in totale circa 2000 bambini e giovani di età compresa fra i 6 e i 17 anni

Il sindaco Domenica Spinelli e l’assessore Beatrice Boschetti hanno partecipato oggi a Roma alla presentazione del progetto “PGS S.I. (Sport Inclusivo) nel corso di una conferenza stampa nazionale presso la Sala Spadolini del MIBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo) al quale erano presenti personalità istituzionali e del mondo dello sport. Il progetto è promosso dalle Polisportive Giovanili Salesiane ed approvato dal Consiglio dei Ministri-Dipartimento dello Sport. All’incontro, moderato dal giornalista Rai Jacopo Volpi, sono intervenuti Ciro Bisogno Presidente nazionale PGS., Ruggiero Russo, referente del progetto “PGS SI”, Michele Sciscioli, Capo Dipartimento per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, Giovanni Malagò Presidente CONI, Roberto Tavani, Delegato Sport Regione Lazio, Alessandro Onorato, Assessore allo Sport del Comune di Roma.  Erano inoltre presenti Andrea Abodi, Presidente dell’Istituto di Credito Sportivo, Valentina Grippo, consigliere della Regione Lazio e relatrice sulla Legge Regionale per lo sport inclusivo e numerosi presidenti di Enti di promozione sportiva e rappresentative di giovani atleti.

Il Comune di Coriano, che ha dato il proprio patrocinio all’iniziativa, sarà coinvolto grazie alla partecipazione dell’associazione sportiva ASD La Collina delle Canigge APS. Il progetto, a livello nazionale, coinvolgerà circa 70 centri di aggregazione sportiva dislocati in tutte le regioni e in totale circa 2000 bambini e giovani di età compresa fra i 6 e i 17 anni, di cui più del 50% appartenenti a famiglie fragili, con disagio economico e un totale di circa 200 bambini/ragazzi con disabilità. Le attività sportive che verranno svolte nell’ambito del progetto saranno di carattere inclusivo e tenute outdoor anche al fine di sollecitare la ripresa in sicurezza delle iniziative sportive nel post pandemia. Un’attività di rilevanza significativa in ambito sociale nonché educativo e di sensibilizzazione che rappresenta una valida opportunità per la divulgazione di valori importanti quali la fratellanza e la comunione attraverso lo sport.

“A Coriano - ha spiegato l'assessore Beatrice Boschetti - già dallo scorso anno è attivo un progetto di equitazione che coinvolge ragazzi disabili e al quale il Comune ha dato il proprio patrocinio e sostegno, riconoscendo il valore sociale e Inclusivo dell'iniziativa. Anche all'evento di oggi il Comune ha dato il proprio sostegno, in continuità e coerenza con quanto già realizza a supporto della disabilità in diversi servizi: scuola, sport, attività ricreative, centri estivi. Il Comune è passato da una spesa di 16.000 euro nel 2017 per il sostegno nei centri estivi a 70.000 euro nel 2021, coinvolgendo circa 20 bambini e ragazzi in attività e sport Inclusivi, grazie alla collaborazione delle associazioni sportive. Questi interventi mirano non solo ad includere i bambini, ma sono occasione per le famiglie di partecipare alle attività di socializzazione e conoscenza reciproca”.

“L'associazionismo di base a Coriano - ha aggiunto il sindaco Domenica Spinelli - ha sempre avuto sostegno ed energie per portare risorse e valore aggiunto sul territorio attraverso la realizzazione di progetti utili all'individuo e si inserisce nella visione progettuale delle politiche territoriali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coriano punta a un progetto sportivo di carattere nazionale

RiminiToday è in caricamento