Coronavirus, a Morciano regole più severe per fare la spesa: "In silenzio e in ordine"

Nella nuova ordinanza viene indicato che l'accesso deve essere presidiato e devono essere forniti guanti alla clientela

Regole più stringenti per salvaguardare le condizioni igienico-sanitarie all'interno e all'esterno dei supermercati. E' quanto previsto dalla nuova ordinanza del Comune di Morciano di Romagna che, su sollecitazione della direzione generale dell'Ausl Romagna, va a fissare alcuni paletti che riguardano i titolari dell'esercizio di vendita, la clientela e gli alimentaristi che operano all'interno. "Il supermercato - si legge nell'ordinanza - è un luogo a rischio quindi deve essere presidiato da una persona identificata dal gestore e facilmente identificabile dall’utenza ed è opportuno raccomandare in primis il silenzio per evitare la dispersione di goccioline di saliva". Si richiede inoltre che "nel punto dove si accede ai carrelli" debba esserci "un distributore di guanti da indossare che andranno tolti dopo il riposizionamento del carrello e gettati in apposito contenitore". Necessario poi "tracciare un percorso unidirezionale in terra di entrate uscita evitare con cartelli di pericolo di tornare indietro per evitare contatti ravvicinati, diciamo supermercato a senso unico" e  "istituire entrata e uscita separate e il più possibile distanti". Mentre la "dispensazione di frutta e verdura va  organizzata con un addetto che munito di dispositivi di sicurezza (guanti/mascherina) predispone i relativi sacchetti sulla base delle indicazioni del cliente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'alimentarista viene chiesto di applicare "corrette procedure di pulizia e sanificazione di tutti i locali, arredi e attrezzature,  lavaggio delle mani o cambio dei guanti dopo aver toccato superfici diverse dagli alimenti (pallets, imballaggi esterni, parti del corpo)" di astenersi "da pratiche personali non igieniche come tossire sul prodotto esposto, pulire in modo improprio naso e bocca, utilizzare la bocca per afferrare etichette, spille, schede od altri oggetti manipolabili da altro personale o che verrà a contatto con il prodotto", di lavarsi e disinfettarsi le mani prima di maneggiare qualsiasi prodotto e dopo ogni pausa, indossando obbligatoriamente mascherina e guanti. Nell'ordinanza sono contenute anche precise indicazioni sulla pulizia e sanificazione dei locali e norme che il cliente sarà chiamato a rispettare. Quest'ultimo non dovrà "arrivare al supermercato con i suoi guanti indossati né tantomeno utilizzati bensì utilizzare i guanti messi a disposizione nel punto dove si accede ai carrelli". Richiesto inoltre di "predisporre in anticipo una lista della spesa ed evitare percorsi dispersivi all’interno del supermercato" e di "mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro in tutti i momenti del percorso (accesso, acquisto, pagamento)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

  • Renzo Piano firma The Cube a Londra e l'edificio "parla" riminese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento