rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

"Notizie positive", Venturi commenta la stabilizzazione dell'epidemia

Prosegue il calo costante dei nuovi malati di Coronavirus, il commissario straordinario: "La tendenza è quella che ci stavamo aspettando"

Continua a stabilizzarsi l'epidemia di Coronavirus e, negli ultimi giorni, la tendenza è quella del progressivo calo dei nuovi contagiati e dell'aumento delle guarigioni anche se non mancano i decessi. Per quanto riguarda la provincia di Rimini, nelle ultime 24 ore il numero dei positivi è aumentato di 22 unità ma si registrano anche 6 morti in più. Il numero totale, dall'inizio dell'epidemia, è di 1.575 malati e 121 decessi. Secondo quanto specificato della Prefettura si registrano oggi 25 guarigioni di pazienti precedentemente risultati positivi a Coronavirus, con doppio tampone negativo. Si tratta di 8 pazienti di sesso femminile e di 17 uomini. Altre 30 persone circa sono uscite dalla quarantena, per cui il totale complessivo è pari a oltre 500. Restano attualmente in isolamento domiciliare poco meno di 2.000 persone, comprendenti sia gli ammalati sia chi ha avuto contatti stretti con casi positivi accertati. Per ciò che riguarda la rilevazione dei nuovi contagi, nella giornata odierna se ne contano 22, comunicati dalla Regione, di cui uno residente fuori provincia. Al riguardo, AUSL precisa che il numero di nuovi contagi è per la prima volta inferiore al numero dei guariti. 
Il totale si attesta su 1.575 casi diagnosticati per Coronavirus sul territorio della provincia di Rimini, distinguendo 1.495 residenti in provincia e 80 cittadini residenti al di fuori dei confini provinciali. Per quanto riguarda il dato odierno dei residenti 12 pazienti sono maschi e 9 femmine. Infine 20 persone sono in isolamento domiciliare perché privi di sintomi o con sintomi lievi e l’unico  ricoverato non è in terapia intensiva. Purtroppo, si sono verificati 6 ulteriori decessi di residenti in provincia, di cui 4 donne di 78, 86, 88 e 91 anni e 2 uomini di 80 e 84 anni. "Sono notizie positive - commenta il commissario Sergio Venturi. - siamo in una condizione per la quale riusciamo a vedere dall'altra parte del fiume anche se dobbiamo rimanere particolarmente attenti. La curva sta iniziando a prendere una curva verso il basso ma non per questo dobbiamo abbassare la guardia".

Schermata 2020-04-06 alle 18.13.31-2

A livello regionale sono 17.556 casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 467 in più rispetto a ieri: un aumento tuttavia contenuto se paragonato a quello dei giorni scorsi (tra sabato e domenica, infatti, l’aumento era stato di 549 unità). E sono 72.163 i test effettuati, 2.177 in più. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Complessivamente, sono 7.795 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (317 in più rispetto a ieri). 372 le persone ricoverate in terapia intensiva: due in meno rispetto a ieri, così come continuano a diminuire i ricoverati nei reparti non di terapia intensiva, che oggi sono 3.804 (-35). In calo anche i decessi: 57, purtroppo, quelli nuovi - di cui 31 uomini e 26 donne - ma il giorno prima erano stati 74); il numero complessivo sale così a 2.108.

Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 2.397 (196 in più rispetto a ieri), 1.432 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 965 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Per quanto riguarda i decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 10 residenti nella provincia di Piacenza, 13 in quella di Parma, 8 in quella di Reggio Emilia, 6 in quella di Modena, 11 in quella di Bologna (nessuno nel territorio imolese), 2 in quella di Ferrara, 1 nella provincia di Forlì-Cesena (a Forlì), 6 in quella di Rimini.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 2.936 Piacenza (44 in più rispetto a ieri), 2.317 Parma (42 in più), 3.167 Reggio Emilia  (101 in più), 2.691 Modena  (82 in più), 2.300 Bologna (93in più), 317 Imola (3 in più), 510 Ferrara  (22 in più), 728 Ravenna (20 in più), 1.015 Forlì-Cesena   (di cui 546 Forlì, 20 in più rispetto a ieri, e 469 a Cesena, 18 in più), 1.575 Rimini  (22 in più).

Da Piacenza a Rimini prosegue il lavoro all’interno della rete ospedaliera per attuare il piano di rafforzamento dei posti letto messo a punto dalla Regione; in un solo giorno ne sono stati aggiunti 97, passando complessivamente dai 5.099 di ieri ai 5.196 di oggi, tra ordinari (4.623) e di terapia intensiva (573). Nel dettaglio: 667 posti letto a Piacenza (di cui 46 per terapia intensiva),  1.081 a Parma (68 terapia intensiva), 726 a Reggio Emilia (64 terapia intensiva), 561 a Modena (86 terapia intensiva),  1.140  nell’area metropolitana di Bologna e Imola  (164 terapia intensiva, di cui 16 a Imola), 264 Ferrara (38 terapia intensiva), 754 in Romagna, di cui 107 per terapia intensiva (nel dettaglio:  234 Rimini, di cui 39 per terapia intensiva; 41 Riccione; 125 Ravenna, di cui 14 per terapia intensiva, a cui si aggiungono ulteriori 8 posti messi a disposizione da Villa Maria Cecilia di Cotignola per la terapia intensiva; 99 Lugo, di cui 10 per terapia intensiva; 89 Forlì, di cui 10 per terapia intensiva, a cui si aggiungono 34 letti ordinari nella struttura privata Villa Serena; 128 a Cesena, di cui 26 per terapia intensiva).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Notizie positive", Venturi commenta la stabilizzazione dell'epidemia

RiminiToday è in caricamento