rotate-mobile
Cronaca

L'ondata di Covid si ritira con più guariti che nuovi positivi ma si continua a morire per il virus

Sono 115 i nuovi positivi emersi nelle ultime 24 ore in provincia di Rimini dove però si piangono altri 2 decessi

Sono 115 i nuovi positivi emersi nelle ultime 24 ore in provincia di Rimini. Si tratta di 55 pazienti di sesso maschile e 60 pazienti di sesso femminile. Si possono stimare in circa 120 le guarigioni. Oggi sono stati comunicati 2 decessi: una donna di 82 anni di Rimini e una donna di 85 anni di Bellaria-Igea Marina.

A livello regionale dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.186.174 casi di positività, 1.521 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.162 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 4.581 molecolari e 5.581 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 15%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 40,5 anni. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.140.467 dosi; sul totale sono 3.751.811 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 93,4%. Le terze dosi fatte sono 2.646.894.

Intanto, partono oggi le prime somministrazioni del nuovo vaccino di Novavax - Nuvaxovid il nome commerciale - che, secondo le indicazioni del ministero della Salute, deve essere utilizzato esclusivamente per la vaccinazione a ciclo primario delle persone dai 18 anni in su non ancora vaccinate. Le prenotazioni sono iniziate sabato e ad oggi sono 850, così distribuite sul territorio: 55 a Piacenza, 111 a Parma, 66 a Reggio Emilia, 114 a Modena, 210 a Bologna, 11 a Imola (dove le prenotazioni sono iniziate oggi), 51 a Ferrara, 97 a Ravenna, 49 a Cesena, 27 a Forlì e 59 a Rimini. Nell’Open day regionale di sabato 26 febbraio dedicato alla popolazione in età scolare (5-19 anni) organizzato da Regione e Aziende sanitarie sono state effettuate 2.596 vaccinazioni da Piacenza a Rimini: 1.594 somministrate a bambini e bambine tra i 5 e gli 11 anni, 1.002 a ragazzi e ragazze tra i 12 e 19 anni. In particolare, a Piacenza sono state somministrate 27 dosi, tutte a bambini tra i 5 e gli 11 anni, 301 a Parma (tutte nella fascia 5-11), 452 a Reggio Emilia (di cui 360 ai bambini), 150 a Modena (di cui 62 ai bambini), 320 a Bologna (di cui 76 ai bambini), 96 a Imola (di cui 22 ai bambini), 296 a Ferrara (di cui 260 ai bambini), 407 a Ravenna (di cui 259 ai bambini), 182 a Cesena (di cui 62 ai bambini), 122 a Forlì (di cui 40 ai bambini), 243 a Rimini (di cui 125 ai bambini).

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 76 (+1 rispetto a ieri, pari al +1%), l’età media è di 62,3 anni. Sul totale, 41 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 61 anni), il 53,9%; 35 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,9 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano i 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.422 (+29 rispetto a ieri, +2%), età media 74,8 anni. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 5 a Parma (invariato); 5 a Reggio Emilia (invariato); 6 a Modena (-1); 29 a Bologna (+1); 8 a Imola (invariato); 6 a Ferrara (invariato); 3 a Ravenna (invariato): 1 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 9 a Rimini (invariato).

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 287 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 242.591), seguita da Modena (214 su 184.344) e Parma (203 su 96.834); poi Reggio Emilia (184 su 130.666), Ferrara (151 su 81.038), Ravenna (135 su 109.181) e Rimini (115 su 117.256); quindi Cesena (79 su 66.944), Piacenza (62 su 64.420), Forlì (52 su 56.094) e infine il Circondario Imolese, con 39 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 36.806. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 34.015 (-2.539). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 32.517 (-2.569), il 95,6% del totale dei casi attivi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Le persone complessivamente guarite sono 4.038 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.136.254. Purtroppo, si registrano 22 decessi: 3 in provincia di Piacenza (una donna di 95 e due uomini di 78 e 87 anni); 2 in provincia di Parma (una donna di 79 e un uomo di 82 anni); 4 in provincia di Reggio Emilia (due donne di 77 e 87 e due uomini di 75 e 93 anni); 1 in provincia di Modena (un uomo di 79 anni); 1 in provincia di Bologna (un uomo di 88 anni); 4 in provincia di Ferrara (due donne di 76 e 87 e due uomini di 87 e 97 anni); 3 in provincia di Ravenna (due donne di 54 e 91 e un uomo di 79 anni); 2 in provincia di Forlì-Cesena (due donne di 87 e 99 anni); 2 in provincia di Rimini (due donne di 82 e 85 anni). Non si registrano decessi nel Circondario Imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 15.905.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 2 casi: uno positivo a test antigenico ma non confermato da tampone molecolare e uno in quanto giudicato non caso Covid-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ondata di Covid si ritira con più guariti che nuovi positivi ma si continua a morire per il virus

RiminiToday è in caricamento