Il bar è chiuso ma si ritrovano ai tavolini per bere in compagnia

Raffica di controlli dei carabinieri nella Valmarecchia per far rispettare l'ordinanza anticontagio

I carabinieri della Compagnia di Novafeltria, per tutto il fine settimana, sono stati impegnati per far rispettare l'ordinanza anticontagio controllando 52 persone e 15 esercizi commerciali e denunciando, per inosservanza alle prescrizioni dell'autorità, 5 individui. In particolare, ad essere deferiti alla magistratura sono stati un 41enne di Pietrarubbia, in provincia di Pesaro-Urbino, pizzicato mentre usciva dall'abitazione di una donna di Sant'Agata. L'uomo ha ammesso di aver violato l'ordinanza perchè doveva vedere la propria compagna. Un 32enne di San Leo, invece, è stato sorpreso a Villa Verucchio lungo la Marecchiese. La scusa, inventata dall'uomo, è stata quella di dover prelevare dei contanti al bancomat. L'aperitivo in compagnia è stato fatale a un 46enne ed un 55enne di San Leo che, insieme a un 44enne di San Marino, sono stati sorpresi mentre brindavano seduti ad un tavolo esterno di un bar annesso ad un distributore di carburante nella zona leontina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento