Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, Bonaccini: "L'Emilia Romagna pronta a riaprire il 27 aprile"

Il presidente della Regione: "Serve un responsabile sicurezza in ogni fabbrica e con i sindaci rivedremo gli orari delle città"

In Emilia-Romagna "siamo pronti a partire il 27 aprile". Accelera il governatore Stefano Bonaccini, che lunedì mattina a Rainews24 conferma l'intenzione della Regione di anticipare la fine del lockdown fissata dal Governo per il 4 maggio. "Abbiamo detto al Governo che in Emilia-Romagna siamo pronti a partire anche il 27 di aprile", afferma Bonaccini, che cita in particolare le imprese del manifatturiero legate all'export, come l'automotive, e i cantieri per le opere pubbliche. Ma come garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro? "Io penso- suggerisce il presidente- che in ogni fabbrica, per legge, ci dovrà essere qualcuno che avrà la responsabilità di rispondere sul tema del distanziamento sociale".

Il presidente ha inoltre sottolineato che insieme ai sindaci "dovremo rivedere gli orari delle città" e decidere "lo scaglionamento" delle attività e della mobilità dei lavoratori, in vista della ripartenza". Per poter uscire dal lockdown, sottolinea il presidente, occorre affrontare da un lato "il tema del distanziamento sociale all'interno delle imprese e dei luoghi di lavoro" e dall'altro "il tema della mobilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Bonaccini: "L'Emilia Romagna pronta a riaprire il 27 aprile"

RiminiToday è in caricamento