Cronaca

Conte: "Disponiamo la chiusura di tutte le attività al di fuori di quelle di prima necessità"

Il premier nel dare l'annuncio: "L'Italia sta dando prova di essere una grande nazione"

"Disponiamo la chiusura di tutte le attività al di fuori di quelle di prima necessità", questo l'annuncio del premier Giuseppe Conte per contenere la diffusione del contagio del Coronavirus. In una conferenza stampa nella serata di mercoledì il primo ministro ha annunciato ulteriori misure restrittive che verranno applicate a tutto il Paese. In particolare ha disposto lo stop a tutte le attività commerciali a parte quelle dei supermercati e delle farmacie spiegando, allo stesso tempo, che "non è necessaria la corsa ai generi alimentari". Nel suo discorso il premier, nel garantire i servizi pubblici essenziali e i trasporti, ha chiesto ai cittadini di limitare i movimenti alla spesa e ai servizi sanitari. Conte ha poi annunciato che le attività agricole saranno garantite e che a breve verrà nominato un commissario delegato. Per il presidente del consiglio si tratta di misure necessarie perchè nel prossimo futuro "non è improbabile che i numeri dei contagiati aumentino ulteriormente" e, se questo dovesse accadere, ci potrebbero essere ulteriori provvedimenti. "Per avere un riscontro effettivo di queste misure - ha precisato - dovremo attendere un paio di settimane". Nel concludere il suo discorso, Conte ha dichiarato: "Il Paese ha bisogno di ciascuno di noi, se tutti rispettano le regole usciremo prima da questa emergenza".

In pratica, sulla base dell'annuncio del primo ministro, chiudono parrucchieri, centri estetici e servizi di mensa.  Restano garantiti i servizi pubblici essenziali tra cui i trasporti e i servizi di pubblica utilità. Restano garantiti i trasporti. Chiudono i negozi, i bar, i pub e i ristoranti. Resta consentita la consegna a domicilio. Per le attività produttive va incentivato il più possibile il lavoro agile, incentivate le ferie e i permessi. Le fabbriche resteranno aperte ma con misure di sicurezza.

L'OMS DICHIARA LA PANDEMIA - "Abbiamo valutato che il COVID-19 può essere caratterizzato come una situazione pandemica". Lo ha annunciato il capo dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra sull'epidemia di coronavirus. "L'Oms ha valutato questa epidemia giorno dopo giorno e siamo profondamente preoccupati sia dai livelli allarmanti di diffusione e gravità, sia dai livelli allarmanti di inazione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte: "Disponiamo la chiusura di tutte le attività al di fuori di quelle di prima necessità"

RiminiToday è in caricamento