Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

A spasso sulla battigia azzanna gli agenti della polizia di Stato

Quando è stato fermato l'uomo ha iniziato a dare in escandescenza dicendo che non gli importava dell'epidemia

Pomeriggio agitato per due pattuglie della polizia di Stato che, giovedì impegnate nei controlli anticontagio, si sono imbattute in un uomo che camminava sulla battigia all'altezza del Bagno 66. Gli agenti sono così scesi in spiaggia per far rispettare l'ordinanza per contenere l'epidemia di Coronavirus e si sono trovati davanti un cittadino di Santo Domingo 42enne. Lo straniero, alla richiesta delle divise sul motivo per cui fosse a spasso, ha sostenuto di essere a conoscenza dell'ordinanza di chiusura della battigia ma che non gli importava nulla dell'epidemia. Quando poi ha capito che sarebbe stato multato, il sudamericano ha iniziato a dare in escandescenza aggredendo il personale della Questura con calci e pugni arrivando a prendere a morsi un agente. Immobilizzato non senza fatica, il 42enne è stato portato negli uffici di corso d'Augusto e denunciato a piede libero per lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale oltre ad essere sanzionato per essere uscito di casa senza motivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A spasso sulla battigia azzanna gli agenti della polizia di Stato

RiminiToday è in caricamento