Strade deserte e presidiate, un sabato notte spettrale per la città della movida

I cittadini hanno finalmente capito che uscire di casa aumenta esponenzialmente il rischio di diffondere il Coronavirus

Il Coronavirus ha spento la città della movida e, sabato notte, le strade avevano un aspetto spettrale. Il deserto più totale fatto salvo le diverse pattuglie, di tutte le forze dell'ordine, che si aggiravano per presidiare il territorio e controllare il rispetto delle norme anticontagio. Le uniche e pochissime eccezioni, di chi si trovava fuori casa, erano rappresentate dai fattorini che consegnavano il cibo e di chi portava il proprio quattrozampe a spasso. Dal centro storico al mare, passando per la Statale, rarissimi gli automobilisti che comunque venivano regolarmente fermati dalle forze dell'ordine per accertare il motivo della loro uscita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento