La fogheraccia sfugge di mano e invade il campo, denunciati due coniugi

La coppia dovrà rispondere di incendio boschivo colposo e di essersi allontanata da casa nonostante l'ordinanza anticontagio

Durante la giornata di venerdì i Carabinieri Forestali sono stati ancora fortemente impegnati nell’attività di repressione di fuochi accesi in maniera illecita in provincia di Rimini. In comune di Montefiore Conca, in località San Felice, i militari della pattuglia della Stazione Carabinieri Forestale di Morciano di Romagna sono intervenuti su un incendio boschivo che, per fortuna e grazie al pronto intervento dei Vigili del Fuoco, è stato limitato ad un’area di 300 metri quadri e a pochi esemplari arborei e arbustivi, ma che avrebbe potuto interessare una limitrofa area boscata molto più estesa. Il fuoco ha avuto origine da un grosso cumulo di potature, radici e foglie accesso all’interno del bosco che è stato avvistato dalla pattuglia dell’Arma in servizio di prevenzione ambientale che ha richiesto l’aiuto dei Vigili del fuoco. Saranno denunciati per incendio boschivo colposo due coniugi di una sessantina di anni che avevano appiccato il fuoco con l’intento di eliminare il materiale senza averne alcun titolo. Oltre al reato specifico in concorso i due sono stati denunciati anche per essersi allontanati senza giustificato motivo dal proprio domicilio distante circa 300 metri nonostante i divieti connessi all’emergenza codid-19.

I due si sono giustificati affermando che “stavano facendo le focheracce per eliminare un po’ di potature” aggravando ulteriormente la loro posizione in quanto i roghi consentiti per dare memoria di una festa tradizionale (vietata quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria) sono autorizzati solo ed esclusivamente in relazione a tale scopo e non per consentire uno smaltimento irregolare di rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Santarcangelo i Carabinieri della Stazione CC Forestale di Rimini sono intervenuti insieme ai Vigili del Fuoco per un incendio che aveva interessato alcune strutture il legno e in lamiera nei pressi di una casa colonica e che aveva avuto origine dall’abbruciamento illecito di un grosso cumulo di erbe e potature lasciato incustodito che si è propagato nei campi fino a raggiungere le strutture. Sarà denunciato alla Autorità Giudiziaria per incendio colposo un cittadino di nazionalità slovacca residente in Santarcangelo autore del rogo incustodito. Sono inoltre in corso ulteriori verifiche per verificare la legittimità edilizia delle strutture presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

  • Sette persone raccontano la loro esperienza con il coronavirus, c'è anche don Alessio Alasia

Torna su
RiminiToday è in caricamento