Coronavirus, il sindaco Spinelli contrattacca sul "fondo per le imprese"

Il primo cittadino e il vicesindaco rispondono alle accuse del gruppo consiliare "Insieme per Coriano"

Il sindaco Domenica Spinelli e il vicesindaco Gianluca Ugolini rispondono all'attacco del gruppo consiliare Insieme per Coriano e fanno l punto sul fondo per le imprese, attivato per fare fronte alla crisi economica dovuta all'emergenza sanitaria.

"Ringraziamo il gruppo di minoranza per l'analisi seppur parziale e di parte fatta al nostro operato. Li ringraziamo perché ci da la possibilità  di spiegare loro meglio ogni azione messa in campo da noi gruppo di maggioranza: Partecipazione a tutti i tavoli istituzionali da parte del sindaco e del vicesindaco Gianluca Ugolini; Azioni coordinate con Prefetto, derivanti dai decreti settimanali del Governo; Da subito ordinanze sindacali restrittive  con chiusura di Biblioteche, Centro Giovani, Centro anziani, casine dell'acqua e del sapone, chiusura chiese, chiusura dei cimiteri, divieto di uso di giornali nelle attività ancora aperte, chiusura parchi e aree sgambamento. Tutte azioni utili a contenere il contagio che è la prima emergenza vera.

Come amministrazione siamo impegnati a combattere questa battaglia con coraggio e con responsabilità da subito cioè dal 22 di febbraio quando abbiamo dovuto dare risposte ai genitori sulla chiusura scuole imminente dal sabato per il lunedì. Da subito il vicesindaco Gianluca Ugolini assessore al bilancio insieme alla giunta, fortemente preoccupato per il comune in stato di fermo dal punto di vista produttivo, si è adoperato per elaborare proposte valide a consentire di marciare con i conti in ordine nel bilancio Comunale e allo stesso tempo trovare spazi di intervento per aiutare le imprese. Il contributo messo in campo è un primo mattone che poniamo.

Insieme ad alcune aziende che ci hanno contattato per aderire al fondo siamo sicuri di porre le basi di una ottima collaborazione pubblico/privata che esce dalla logica dell'assistenzialismo e va nella direzione della prospettiva di ripartenza. Siamo consapevoli che le somme stanziate non saranno sufficienti a soddisfare i reali bisogni delle nostre aziende ed è per questo che siamo già alla ricerca  di recuperare altre risorse per implementare questo primo stanziamento. Per dare un aiuto concreto a tante piccole realtà, che avrebbero come alternativa la chiusura, ci troveremo infatti di fronte ad una crisi senza precedenti, e se non vogliamo vedere affossare le nostre realtà produttive, occorre fare di più che meri prestiti da, restituire, o sospendere bollette e imposte che comunque andranno poi versate. Il nostro fondo non è una banale sospensione a cui seguirà ovviamente la necessaria restituzione da parte delle imprese, ma assegnazione di risorse a fondo perduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La raccolta fondi è solo una risposta alle realtà produttive locali che hanno chiesto di fare qualche piccola donazione per aiutare il territorio. In realtà ci aspetteremmo  contributi a fondo perduto per le imprese da parte dello stato, proprio per tutelare la capacità occupazionale delle imprese. Se non si sostengono le aziende, si affossa anche l'occupazione.  Sulla distribuzione dei buoni spesa siamo in linea con il 90% dei comuni, rispetto alle tempistiche. Rimandiamo al mittente l'accusa della minoranza secondo cui "al Sindaco e al Vice interessa riprendere la scena  rubata dal corinavirus", questa frase si commenta da sola, aggiungiamo che per noi la politica continua ad essere una cosa seria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento