Si laurea a 200 chilometri di distanza dall'Università: "Con gli amici ho brindato su Skype"

Dea Torsani ha discusso la tesi davanti al computer in casa sua: "E' stata ugualmente una grande emozione e ho festeggiato con la mia famiglia"

Laurearsi ai tempi del coronavirus significa discutere la tesi a distanza, davanti a un computer, in casa propria. Può sembrare strano, ma gli studenti stanno terminando i loro percorsi accademici superando anche questo ostacolo, con impegno e grande determinazione. Fra loro c'è Dea Torsani, 26 anni, di Poggio Berni, che ha discusso la tesi a 200 chilometri di distanza dalla sua università. "Ho studiato a Parma e lo scorso 18 marzo ho conseguito la laurea magistrale in Trade marketing e strategie commerciali. Martedì invece mi è stato comunicato il voto, 108, sono molto orgogliosa e felice del risultato".
Quanti studenti eravate?
"Undici, ma ci siamo collegati uno alla volta, e c'erano due professori".
Come si tiene la sessione?
"Mi sono collegata su Microsoft Teams e ho aspettato il mio turno. Abbiamo fatto la prova di connessione il giorno prima. Nessuno si aspettava di terminare così gli studi, ma l'importante è raggiungere l'obiettivo".

laurea online - dea torsiani - 2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa cambia?
"Rimane sempre un momento privato ed è stato ugualmente molto emozionante. E' un traguardo che si aspetta con grande ansia e sono molto contenta".
C'è stata anche la proclamazione a distanza?
"No, ci hanno solo comunicato il voto con una mail e ci è stato detto che quando sarà terminata l'emergenza sanitaria verrà organizzata una cerimonia".
La sua famiglia l'ha festeggiata...
"C'erano i miei genitori e mio fratello. Abbiamo pranzato e brindato insieme. Mia mamma è riuscita anche a creare la corona di alloro raccogliendolo in giardino perché era tutto chiuso. Mancavano mia nonna e i parenti, ma ci rifaremo".
I suoi amici?
"Ci siamo collegati tutti con Skype e li ho obbligati a brindare con me a distanza. Festeggeremo più avanti".
Da quanto tempo era a casa?
"Ero tornata da più di un mese, prima di tutti i blocchi".
Come sta vivendo questi giorni?
"Fino al giorno della tesi non mi sono accorta del tempo che passava, ero molto impegnata e in tensione. Adesso sto seguendo un corso online  di inglese e inizierò a inviare curricula, voglio guardare con fiducia al futuro. Mi sono attivata per trovare un lavoro e andare avanti con i miei progetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento