rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

"Cerchiamo la farmacia di turno" ma quella aperta era sotto casa loro

Duo uomini fermati nella notte dalla polizia di Stato mentre andavano a zonzo in auto nonostante i divieti

Nonostante sembra che la gente abbia capito di rimanere chiusa in casa, per evitare il diffondersi dell'epidemia di Coronavirus, non mancano i furbetti che si inventano le scuse più assurde per uscire e andare a zonzo. E' il caso dei due uomini, un napoletano 38enne e un riminese 43enne entrambe vecchie conoscenze delle forze dell'ordine, intercettati dalle pattuglie della polizia di Stato nella tarda serata di sabato. A bordo di una vettura, la coppia è stata fermata a Marina Centro e il guidatore ha sostenuto di stare accompagnando l'amico a una farmacia di turno per acquistare delle medicine urgenti. Dagli accertamenti degli agenti, che hanno controllato la residenza di entrambi, è però emerso che avevano una farmacia di turno a poche centinaia di metri dalla loro abitazione nonostante questi continuassero a sostenere di averla trovata chiusa. I due, quindi, sono stati denunciati per inosservanza del provvedimento delle autorità.

Controlli anticontagio della polizia di Stato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cerchiamo la farmacia di turno" ma quella aperta era sotto casa loro

RiminiToday è in caricamento