Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

"Devo andare dalla mia ragazza" ma non si ricorda nome e indirizzo

Sono state 10 le persone sanzionate dalla polizia di Stato che, nella giornata del 1 maggio, ha pattugliato il territorio

Anche il 1 maggio il personale della Questura di Rimini ha pattugliato il teritorio per far rispettare l'ordinanza anticontagio e, in tutto, sono state 10 le persone sanzinate per aver violato le prescrizioni. Tra queste spicca un 27enne albanese che, nel pomeriggio di venerdì, è stato fermato al volante della sua vettura lungo la Ss16. Alla richiesta di spiegazioni da parte degli agenti il giovane, in un primo momento, ha sostenuto di essere andato dalla fidanzata a consegnarle la spesa ma, messo alle strette, non ha saputo fornire nè il nome della ragazza nè il suo indirizzo. Visto che le cose si stavano mettendo male, il 27enne ha modificato la storiella spiegando di essere andato dalla sorella per consegnarle del materiale ma, anche questa volta, non ha fornito nome e indirizzo della parente e alla fine si è visto arrivare la maxi sanzione. Stesso trattamento per padre e figlio, di 41 e 20 anni entrambi già noti alle forze dell'ordine, fermati per la terza volta di fila da una pattuglia. Questa volta hanno sostenuto di stare andando a fare la spesa nonostante fosse un giorno festivo. Nei guai anche una coppia di fidanzati, lui 44enne e lei 34enne, entrambi di Pesaro che hanno avuto la bella pensata di fare una gita fuoriporta. E' stata in fine la voglia di fare una passeggiata sulla battigia che ha inguaiato tre cittadini bengalesi, di 27, 36 e 35 anni, sorpresi da una pattuglia in spiaggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Devo andare dalla mia ragazza" ma non si ricorda nome e indirizzo
RiminiToday è in caricamento