Fermata dalla polizia: "Ho un appuntamento galante, devo comperare un completino sexy"

Nella giornata di sabato sono state 10 le persone pizzicate a zonzo dagli agenti della Questura, raffica di bugie per giustificare gli spostamenti

Procedono serrati i controlli del territorio da parte del personale della Questura di Rimini che, per far rispettare la quarantena, continua a presidiare le strade della città. Nella giornata di sabato sono state 10 le persone intercettate dalle pattuglie e, ognuna, ha fornito agli agenti delle storie inverosimili per giustificare la loro presenza in strada. Tra queste spicca una romena 28enne fermata al volante della propria vettura. La ragazza ha spiegato alle divise di avere in programma, per la serata, un appuntamento galante e di stare andando in un negozio specializzato per "acquistare un completino sexy". Sempre nel pomeriggio è stato intercettato sulla battigia un 52enne che, alla richiesta del motivo della sua presenza in spiaggia, ha spiegato: "Sono venuto a mettere i piedi a bagno nel mare per il mio benessere fisico e psicologico". Si sono arrampicati sugli specchi fino alla fine, invece, due albanesi di 42 e 26 anni fermati anche loro in auto. Ascoltati separatamente il più anziano ha spiegato di dover andare in farmacia a comperare delle medicine salvavita mentre il più giovane ha ammesso che si erano ritrovati per fare un giretto. Messo alle strette, il 42enne ha continuato a sostenere di essere diabetico e di stare andando a comperare i farmaci ma non ha saputo dare il nome delle medicine nè del medico che lo segue. Per ultimi, a finire nei guai sono stati un napoletano 38enne pizzicato sulla Ss16 in auto con una bielorussa 28enne e una romena 27enne. Il partenopeo, al volante della vettura, ha "bruciato" il semaforo all'incrocio con la Consolare per San Marino ed è stato notato da una pattuglia che lo ha inseguito fino a farlo accostare. Il ragazzo ha spiegato di stare riaccompagnando le amiche al loro residence, dopo aver trascorso la notte di venerdì con loro. Una giustificazione che, oltre alla sanzione per la violazione del Codice della Strada, gli è costata anche quella per l'inosservanza delle norme anticontagio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento