Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

A spasso con la patente revocata, scatta la maxi sanzione e il sequestro

Nei guai anche la compagna che si trovava insieme al guidatore multata dalla polizia di Stato a un posto di blocco

Continuano serrati i controlli della polizia di Stato per far rispettare le norme anticontagio ma, ancora, vengono pizzicati i maniaci della passeggiata che se ne fregano dell'epidemia. In particolare, nella giornata di martedì, a finire nei guai è stata una coppia residente a Tavullia. Lui 40enne e lei 34enne di origini russe, entrambi già noti alle forze dell'ordine per numerosi reati, si trovavano in auto sul lungomare al confine tra Rimini e Riccione quando sono incappati in un posto di blocco. Alla vista delle divise il ragazzo ha fatto inversione tentando la fuga ma la pattuglia li ha rincorsi e bloccati. E' così emerso che il 40enne aveva la patente revocata ma, questo, non gli ha impedito di fare un giretto che gli è costato la sanzione sia per l'inosservanza delle norme anticontagio che la denuncia per guida senza documento e il sequestro del veicolo. La 34enne, invece, era la custode giudiziaria dell'auto guidata dal ragazzo ed è stata anche lei sanzionata per incauto affidamento.

Altri due giovani, un tunisino 37enne e un riminese 19enne, sono stati fermati da una pattuglia mentre si trovavano in auto lungo via Flaminia. I due ragazzi hanno sostenuto di essere usciti per andare a fare la spesa a un amico ma, la scusa, non ha retto ed è scattata la sanzione. Multa anche per un 52enne che, martedì pomeriggio nonostante il maltempo, è stato sorpreso a spasso sulla battigia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A spasso con la patente revocata, scatta la maxi sanzione e il sequestro

RiminiToday è in caricamento