Le sirene del 118 per abbracciare il personale dell'Infermi in prima linea

Le ambulanze hanno voluto testimoniare la loro vicinanza ai sanitari dell'ospedale di Rimini impegnati a combattere l'epidemia

Le ambulanze del 118, nel pomeriggio di mercoledì, hanno voluto abbracciare simbolicamente il personale dell'Infermi impegnato in prima linea a combattere l'epidemia di Coronavirus. Così come i vigili del fuoco, lunedì scorso, si sono ritrovati nel piazzale del pronto soccorso coi loro mezzi facendo suonare le sirene, anche medici, infermieri e autisti di Romagna Soccorso hanno radunato ambulanze e auto medicalizzate per testimoniare la loro vicinanza a tutto il nosocomio. Un minuto che ha visto le persone affacciarsi dalle finestre e, medici e infermieri, sospendere il loro duro lavoro per ringraziare quanti in questi giorni sono corsi in ogni angolo della provincia per prestare i primi soccorsi ai malati di Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento