Coronavirus, un imprenditore dona migliaia di mascherine ai suoi concittadini

Marco Fusco dona i dispisitivi a Morciano. L'imprenditore si trova a Benevento, dove ha l'altra sede dell'azienda: "Resto fermo qui per evitare spostamenti e mettere a rischio me stesso e gli altri"

A Morciano di Romagna sono in arrivo da Benevento alcune migliaia mascherine. Sentite le priorità proposte dai medici di famiglia, verranno distribuite gratuitamente dall'amministrazione comunale a tutta la popolazione. E' questo il regalo speciale che un imprenditore della zona, Marco Fusco, ha deciso di fare alla comunità morcianese.

Si tratta di mascherine mediche di protezione in cotone Oeko Tex compatibili con gli standard di sicurezza sanitari richiesti dalle normative. Le mascherine sono particolarmente adatte per proteggere da agenti esterni e contribuiscono a ridurre il rischio di contagio soprattutto in situazioni di epidemia o pandemia. A consegna ultimata, le mascherine saranno distribuite gratis a tutti i cittadini di Morciano di Romagna da volontari autorizzati e verranno utilizzate in via prioritaria per le persone più anziane.

"Ringraziamo Marco Fusco per la generosità dimostrata e per essersi attivato prontamente per venire incontro ai morcianesi in un momento di forte emergenza - afferma il sindaco di Morciano, Giorgio Ciotti -. E' la dimostrazione che attraverso la solidarietà e il senso di comunità possiamo superare anche questo ostacolo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono fermo a Benevento dal 20 febbraio per i motivi che tutti sappiamo - racconta Marco Fusco -. Avrei potuto benissimo viaggiare per comprovata necessità lavorativa visto che ho le mie aziende sia a Cattolica che Benevento ma chiaramente evito ed ho evitato di andarmene in giro per l’Italia rischiando di prendere questo maledetto virus. Nonostante sia lontano dai miei figli da due mesi ho preferito restare dove sono. Seguivo chiaramente l’evolversi delle situazioni a Morciano e leggevo dell’assenza totale di mascherine. Una sartoria nella provincia di Benevento ha iniziato a produrle e mi è sembrato doveroso, rispettoso dare una mano al comunità morcianese e al sindaco Ciotti anche perché ci vivo dal 2005. Arriverà lunedì la prima mandata, e ho già sollecitato l’azienda che le produce a fornirmene altre sempre da inviare a Morciano. Non ho fatto nulla di fuori dal normale di chi crede nel rispetto delle persone. Donazione? Certo. Quando c’è da fare si fa senza se e senza ma. La vita è un bene prezioso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento