Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Le misure per frenare la diffusione del contagio saranno estese almeno fino al 12 aprile. Lo ha annunciato il ministro della Salute

Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si potrebbe riaprire in "due fasi"
Pasqua si avvicina, ma per quest'anno sono da accantonare i programmi per uscite, picnic sui prati o primi bagni al mare per i più temerari. Le misure per frenare la diffusione del Coronavirus saranno estese almeno fino al 12 aprile. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, specificando che "nella riunione del Comitato tecnico scientifico svoltasi lunedì mattina è emersa la valutazione di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua. Il governo si muoverà in questa direzione".

Se da un lato si cominciano a vedere gli effetti del decreto "Italia Protetta" - annunciato il 9 marzo scorso e seguito poi dalla chiusura dei negozi "non essenziali" 48 ore più tardi - con un contenimento dei contagi, dall'altro il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è pronto a prorogare le misure ristrettive. L'annuncio potrebbe arrivare tra mercoledì e giovedì. Sulla data della nuova deadline ancora non c’è certezza, anche se l’ipotesi è che si potrebbe arrivare anche a venerdì 17 aprile. E dopo? Questa è la risposta che tutti vorrebbero avere, ma resta ancora una grande incertezza. L’idea che sta venendo fuori è quella di una riapertura in due fasi dell’Italia: facendo ripartire prima alcune aziende che sono rimaste chiuse col ‘lockdown’ (a fine aprile) e poi, da maggio, pensare di far alzare le saracinesche anche a bar, pizzerie e ristoranti. Molto dipenderà comunque dalla diffusione dei contagi nelle prossime due settimane.

Che le misure di restrizioni stiano "dando i loro effetti" lo ha confermato anche Sergio Venturi, commissario straordinario all'emergenza Coronavirus in Emilia-Romagna. "A Piacenza domenica ci sono stati 57 servizi in ambulanza per il covid - ha portato come esempio Venturi - per trovare un dato così basso bisogna tornare al 4 marzo. Il picco era stato il 16 marzo, con 157 servizi in ambulanza. Significa che siamo a un terzo rispetto a due settimane fa. E' un dato davvero positivo, dopo tanti lutti e sacrifici a Piacenza".

Allo stesso modo, il calo si registra negli altri territori. A Parma i servizi in ambulanza domenica sono 75, rispetto al picco del 16 marzo scorso di 172 viaggi. A Reggio Emilia domenica sono stati 74, rispetto al picco di 119 servizi del 23 marzo. E ancora, domenica a Modena gli interventi delle ambulanze per il coronavirus sono stati 36, a Bologna 82, a Ferrara 16, a Ravenna 34, una quarantina a Forlì-Cesena e a Rimini. Tradotto, "c'e' un trend di calo generalizzato - ha spiegato Venturi - Lunedì abbiamo una crescita, ma non sostenuta, solo su Bologna, Modena e Reggio Emilia. Ormai le misure di contenimento stanno dando i loro effetti. Dobbiamo controllare soprattutto i malati a domicilio e le case protette". 

La Regione Emilia-Romagna ha raccolto l'appello per l'ora d'aria ai bambini, "ma non è ancora il momento per aprire le porte di casa". "Ci stiamo ponendo il problema dei bambini - ha confermato Venturi - ma siamo ancora in una fase in fase preliminare. Servono conferme e un calo sensibile dei nuovi contagi". Bambini e ragazzi, ha ammesso Venturi, "stanno facendo il sacrificio più grande e dovremo trovare le modalità per dare uno sfogo alle loro energie. Speriamo che questo possa avvenire il prima possibile".

Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si potrebbe riaprire in "due fasi"
L'Emilia-Romagna sta inoltre lavorando a un sistema di allerta rapida per quando l'emergenza sanitaria sarà finita, in modo da segnalare subito eventuali nuovi casi di Coronavirus. Quando questa fase di emergenza sarà passata, ha illustrato Venturi, "avremo bisogno di uno strumento di avviso rapido per i medici di famiglia e per le aziende sanitarie". In questo modo, nel momento in cui dovesse sorgere qualche nuovo caso o preludio di focolaio, "lo andiamo subito ad annaffiare come si fa con gli estintori".

 

Potrebbe interessarti: https://www.ravennatoday.it/cronaca/coronavirus-quarantena-proroga-chiusure-pasqua.html


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Potrebbe interessarti: https://www.ravennatoday.it/cronaca/coronavirus-quarantena-proroga-chiusure-pasqua.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento