Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

A zonzo nel cuore della notte: "Ho le mestruazioni, cerco degli assorbenti"

Sono state 8 le persone che, nelle ultime 24 ore, sono state denunciate a piede libero dalla polizia di stato per inosservanza del provvedimento delle autorità

Sono state 8 le persone che, nelle ultime 24 ore, sono state denunciate a piede libero dalla polizia di stato per inosservanza del provvedimento delle autorità per contrastare la diffusione del Coronavirus. Tante le scuse, anche le più assurde, che gli agenti si sono sentiti raccontare per sfuggire al deferimento. In particolare, a finire nei guai è stato un gruppo di cittadini albanesi che nel pomeriggio di giovedì hanno organizzato un picnic lungo viale Fiume nei pressi del parco. Al passaggio di una Volante, il personale della Questura si è trovata davanti cinque ragazzi armati di tavolini e sedie che bivaccavano con bevande e cibarie. Una scusa assurda, invece, quella invitata da un 55enne di Spadarolo fermato, alle 2, in viale regina Elena. L'uomo, nonostante l'ora, ha spiegato di essere uscito di casa per gettare la spazzatura e di essere arrivato fino al mare per la curiosità di vedere le strade deserte. A toccare il fondo della decenza, però, sono state due ragazze campane di 31 e 32 anni fermate, anche loro, in viale regina Elena alle 2.30. In un primo momento le amiche hanno spiegato di annoiarsi in casa e di essere uscite per svagarsi un po'. Quando, però, si sono rese conto che avrebbero passato dei guai hanno tirato fuori una nuova scusa. Una delle due ha sostenuto di avere le mestruazioni e di aver abbandonato la loro abitazione nel cuore della notte per cercare degli assorbenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A zonzo nel cuore della notte: "Ho le mestruazioni, cerco degli assorbenti"

RiminiToday è in caricamento