rotate-mobile
Cronaca Riccione

Corsini a Riccione incontra la candidata sindaco Angelini: "Riqualificare le strutture alberghiere per un turismo di qualità"

Una sala gremita ha accolto venerdì sera l’Assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini e la candidata sindaco per Riccione, Daniela Angelini

Una sala gremita ha accolto venerdì sera l’Assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini e la candidata sindaco per Riccione, Daniela Angelini. Corsini ha presentato alla platea, composta per lo più da operatori del mondo del turismo, importanti azioni introdotte dalla Regione, come il poderoso sostegno di complessivi 300 milioni di euro, da parte delle banche, per prestiti agli alberghi che si vogliono riqualificare. Un finanziamento, fino a 5 milioni per struttura, che potrà essere restituito in un tempo lungo di 20 anni, e non in 6 anni come in ambito nazionale.

L’obiettivo della riqualificazione deve andare in un'unica direzione: avere presenze con valore economico più alto. “Meno alberghi ma più qualità. Meno turisti, ma una clientela con una spesa maggiore", ha detto Corsini che ha anche proposto una soluzione alternativa per quelle strutture che sono fuori mercato "trasformandole in servizi per i turisti: come parcheggi o attività turistiche. Ovviamente non trasformare la destinazione d’uso in appartamenti che non servono, ma in attività imprenditoriali turistiche che propongano servizi innovativi”. Sempre sul fronte della riqualificazione, Corsini ha annunciato che dopo l’estate ripartirà il bando contributi a fondo perduto per interventi di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo delle attrezzature. Quest’anno da 50 milioni di euro.

Daniela Angelini, sostenuta da Pd, M5s, Riccione Coraggiosa, Riccione 2030, Uniamo Riccione e Riccione nel cuore, ha voluto ribadire l’importanza per questo settore, che si trova in una nuova fase di rinascita, di fare rete con i comuni limitrofi, con uno sguardo particolare rivolto alla Regione, snodo centrale per progetti e finanziamenti. “Soprattutto sul tema sicurezza che alle porte della stagione turistica non si può sottovalutare – ha sottolineato Angelini – dal 12 giugno sarà immediatamente operativo un nuovo tavolo con l’obiettivo di realizzare un coordinamento tra istituzioni, forze dell’ordine e categorie economiche, per definire insieme un efficace e capillare piano di sicurezza. Questa è una priorità per la città e sarà un mio impegno per i primi 10 giorni di governo. Un primo passo determinante verso un'offerta turistica migliore per ospiti e cittadini”.

La mancanza di sinergia tra amministrazione e categorie economiche è stata, in questi anni, un tema sollevato anche da Corsini, che ha ribadito quanto sia necessario per affrontare le problematiche che emergono e valutare le soluzioni. “Necessario un nuovo patto tra pubblico e privato”, è stato detto dai relatori. “Investiremo su una Riccione che vanti il primato dell’accoglienza verso tutti, intercettando le risorse messe a disposizione dal PNRR e puntando in un’unica direzione: Riccione prima città d’Italia del turismo sostenibile ed inclusivo”, ha annunciato Daniela Angelini.

“Vogliamo riportare la nostra città al centro del palcoscenico nazionale ed internazionale per innovazione, cultura, eventi, sport, salute e divertimento, attivando la promo commercializzazione di Riccione come eccellenza di un territorio vasto soprattutto all’estero. Puntando anche a nuovi mercati. Lo faremo attraverso una nuova visione di città per 365 giorni l'anno. Tutto questo è possibile attraverso la pianificazione di eventi sportivi, culturali, fieristici e di intrattenimento volti a garantire una continuità di flussi durante tutto l'anno”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsini a Riccione incontra la candidata sindaco Angelini: "Riqualificare le strutture alberghiere per un turismo di qualità"

RiminiToday è in caricamento