rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Cosa fare a Rimini e dove dormire, è boom agli uffici turistici con 50 mila visitatori (+148%)

Il 2022 è stato un anno di ripartenza per la filiera turistica: a dimostrarlo sono anche i numeri dei turisti che si sono rivolti agli uffici di informazione e accoglienza turistica della città di Rimini

Il 2022 è stato un anno di ripartenza per la filiera turistica: a dimostrarlo sono anche i numeri dei turisti che si sono rivolti agli uffici di informazione e accoglienza turistica della città di Rimini, a partire dai 3 uffici annuali, senza dimenticare gli uffici stagionali e l’ufficio in fiera aperto durante le più importanti manifestazioni. Sono infatti oltre 50.000 (+148% rispetto all’anno precedente) i visitatori che durante tutto il 2022 si sono rivolti agli operatori di VisitRimini per chiedere informazioni su cosa fare a Rimini, per prenotare hotel, esperienze, ingressi ai musei e ai parchi tematici, suggerimenti per luoghi da visitare e itinerari da percorrere nell’entroterra e tanto altro ancora.

L’ufficio più frequentato è stato quello situato all’interno della stazione Fs in Piazzale Cesare Battisti, punto di riferimento per i turisti che decidono di raggiungere la città con i mezzi pubblici. Visite in crescita anche per il Visitor Center in centro storico, da cui, tutti i weekend, partono i City Tour alla scoperta della città. Sempre più turisti raggiungono l’ufficio, punto privilegiato d’informazione turistica in città, che offre ai visitatori l'esperienza unica di rivivere la storia di Ariminum, l'antica Rimini Romana e conoscere e interagire con il patrimonio culturale della città.

Segue poi, per numero di visite, l’ufficio informazioni di Marina Centro, fulcro dell’attività operativa in termini di organizzazione eventi, gestione gruppi e attività Mice, creazione experience e rapporti con il territorio. Aumentate rispetto al 2021 anche le visite nei vari uffici stagionali dove gli operatori hanno potuto accogliere i turisti e informarli su eventi, esperienze e cose da fare durante la stagione estiva a Rimini.

Alto è stato anche il numero degli stranieri che si sono recati negli uffici per richiedere informazioni: circa il 30%. Tra le lingue più parlate: inglese, tedesco e francese. In tutti gli uffici gli operatori durante il periodo estivo hanno distribuito la Rimini Info la newsletter contenente tutte le informazioni sul territorio (eventi, mostre, mercatini, cosa fare se piove, parchi divertimento etc.), disponibile anche nelle strutture alberghiere.

Nel corso del 2022 si è inoltre registrata una crescita del 22% rispetto all’anno precedente anche sul numero di prenotazioni finalizzate da parte degli operatori degli uffici per soggiorni alberghieri presso gli hotel che hanno aderito al network VisitRimini. Confermati con successo anche nel 2022 il progetto IAT diffusi con la distribuzione del materiale informativo alle numerose attività che hanno aderito e il progetto Tourist Angels con l’Istituto Marco Polo che ha visto nei mesi di giugno, luglio e agosto due ragazze svolgere l’attività di informazione e accoglienza turistica recandosi quotidianamente nei luoghi più frequentati della città: il lungomare, il centro città e gli eventi, registrando l’apprezzamento del pubblico.

L’attività di VisitRimini è poi proseguita anche online, sul portale web visitrimini.com, ma anche con il booking hotel e l’e-commerce di experience, e anche attraverso i social network (Facebook, Instagram, Linkedin) con la moderazione dei commenti in cui vengono fornite risposte ai quesiti degli utenti. Grande successo anche per l’app turistica della città, Rimini Xperience, disponibile sugli store IOS e Android, che rappresenta uno strumento utile e gratuito per i visitatori della città per avere informazioni su cosa fare e cosa vedere a Rimini a portata di click.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Rimini e dove dormire, è boom agli uffici turistici con 50 mila visitatori (+148%)

RiminiToday è in caricamento