Cronaca

Covid e scuola, Donini insiste: "Bisogna finire di vaccinare gli insegnanti"

L'assessore alla Sanità Raffaele Donini torna alla carica e promette sollecitazioni "in ogni sede" per arrivare all'obiettivo

Dal 15 aprile, quando la Regione Emilia-Romagna ha scritto al commissario straordinario Paolo Figliuolo per sollecitare la vaccinazione del personale scolastico con un appuntamento già fissato, non è ancora arrivata una risposta "esaustiva". E così l'assessore alla Sanità Raffaele Donini torna alla carica e promette sollecitazioni "in ogni sede" per arrivare all'obiettivo, cioè garantire una dose a quegli insegnanti e quegli altri dipendenti della scuola che avevano già prenotato il vaccino prima dello stop imposto dal nuovo Governo Draghi. "Riteniamo complesso dover annullare queste prenotazioni e vogliamo portare a termine vaccinazione di questa importante categoria", sottolinea Donini rispondendo martedì al Pd al question time.

In regione, ricorda peraltro Donini, "abbiamo vaccinato il 70% del target, una percentuale abbastanza abbondante". Per quanto riguarda la seconda dose Astrazeneca, garantita a quanti sono riusciti a fare la prima, "tutti coloro che hanno ricevuto la prima dose hanno diritto alla seconda. Se un lavoratore dovesse rifiutarla sarà una sua scelta, se invece un medico dovesse rifiutarsi di somministrare la seconda dose verrebbe escluso dalla campagna di vaccinazione e segnalato alle autorità competenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e scuola, Donini insiste: "Bisogna finire di vaccinare gli insegnanti"

RiminiToday è in caricamento