rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Crescono i reati online commessi dai minori, la Polizia postale illustra agli studenti i rischi di internet

I Cyber Investigatori in collaborazione con l’Ufficio scolastico, visto l’aggravarsi dei reati commessi online dai minori, hanno programmato nel corso dell'anno scolastico diversi incontri

La Polizia di Stato, sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Rimini, nell'ambito dell'attività di sensibilizzazione ha incontrato i ragazzi della scuola secondaria di 1° grado dell'Istituto Comprensivo di Igea Marina. L'incontro, che dopo circa due anni è tornato ad essere in presenza e non in Dad, si è svolto al teatro Astra di Bellaria Igea Marina dove hanno partecipato circa 120 alunni accompagnati dagli insegnanti delle classi prime. La lezione, incentrata principalmente sulla prevenzione del Cyberbullismo, è proseguita sull’utilizzo responsabile del computer e di internet, con riferimento ai reati commessi a volte inconsapevolmente dai minorenni.

La lezione, durata circa due ore, ha toccato moltissimi argomenti connessi all’utilizzo di internet e dei social network con particolare riferimento all’utilizzo delle chat, divulgazione dati personali e loro utilizzo fraudolento, rispetto ed impostazione della privacy sulla rete e sexting. Durante l’incontro, sono stati rappresentati casi realmente accaduti e trasmessi anche alcuni video.

Moltissime sono state le domande dei ragazzi sul tema del cyberbullismo ma anche sulla loro imputabilità in virtù di un’errata convinzione, puntualmente smentita, che tanto essendo minorenni non pagano le conseguenze dei loro comportamenti. I Cyber Investigatori della Polizia Postale delle Comunicazioni di Rimini in collaborazione con l’Ufficio provinciale scolastico, visto l’aggravarsi dei reati commessi online dai minori verso altri minori, hanno programmato nel corso del corrente anno scolastico diversi incontri coi ragazzi di tutta la provincia riminese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono i reati online commessi dai minori, la Polizia postale illustra agli studenti i rischi di internet

RiminiToday è in caricamento