Criminalità, Cristiano Mauri (Ln): "Servono urgentemente rinforzi a Rimini"

L'esponente del Carroccio: "Aarebbe auspicale che il Sindaco Gnassi si unisse al coro di proteste ammettendo che la situazione nel riminese è drammatica"

"Di fronte al triste primato nella classifica dei reati pubblicata recentemente dal Sole 24 Ore e al lampante stato di insicurezza in cui versa il nostro Comune, chiediamo al primo cittadino Gnassi di abbassare i toni della polemica,
aprire gli occhi e fare proprio l’appello lanciato dal segretario nazionale del Sap Gianni Tonelli e dal coordinatore provinciale Gabrielli riconoscendo l’emergenza criminalità nel nostro territorio". A scriverlo è il consigliere
comunale del Carroccio, Cristiano Mauri, che condivide i contenuti della lettera inviata dai vertici del Sap al capo della polizia Gabrielli, rimarcandone gli imperativi. "Rimini non può pensare di far fronte all’escalation incontrollata
di aggressioni, furti e rapine con la stessa dotazione organica e le stesse risorse di dieci anni fa. La situazione è cambiata, aggravata anche dall’allerta terrorismo, e i fronti su cui le forze dell’ordine sono costrette a intervenire
sono i più disparati. Nonostante questo e nonostante le crescenti criticità, la polizia riminese deve fare i conti con mezzi e risorse assolutamente insufficienti e con uffici prossimi al collasso. A rincarare la dose pesa anche
l’inadeguatezza della fascia di classificazione della nostra Questura (livello C) che, per contro, meriterebbe una riqualificazione immediata che tenga conto delle specificità locali e degli attuali livelli di criminalità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Servono rinforzi - conclude il consigliere leghista - e in questo senso sarebbe auspicale che il Sindaco Gnassi si unisse al coro di proteste che scaturiscono dalla disamina dei dati del Viminale, ammettendo che la situazione nel riminese è drammatica. Mi auguro, per questo motivo, che da parte dell’Amministrazione si faccia un passo avanti, mettendo da parte ogni discutibile riserva e appoggiando in toto la denuncia delle segreteria generale del Sap".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento