rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Riccione

Cuoco in preda all'alcol devasta la cucina del ristorante e aggredisce i carabinieri

A dare l'allarme sono stati i vicini e la compagna che hanno chiesto l'intervento dei militari dell'Arma per cercare di calmare l'esagitato

Un vero e proprio putiferio quello causato nella notte tra mercoledì e giovedì da un cuoco 50enne in un ristorante della Valconca dove, per cercare di calmarlo, è stato necessario l'intervento dei carabinieri. L'uomo, secondo quanto emerso, aveva alzato troppo il gomito e in preda ai fumi dell'alcol verso le 2.30 ha iniziato a dare in escandescenza con la sua compagna. A dare l'allarme sono stati i vicini, preoccupati dalle urla, ma anche la donna e lo stesso 50enne che in preda al delirio alcolico ha devastato la cucina del locale. Sul posto è accorsa una pattuglia dei carabinieri ma la presenza delle divise ha accentuato l'ira dell'uomo che ha dapprima minacciato i militari dell'Arma per poi scagliarsi contro di loro. Non senza fatica l'uomo è stato bloccato e portato in caserma dove è stato arrestato per resistenza e minacce. Processato per direttissima giovedì mattina, il 50enne difeso dall'avvocato Lucia Varliero si è scusato davanti al giudice promettendo che avrebbe intrapreso un precorso per disintossicarsi dall'alcol. Il magistrato, tuttavia, lo ha condannato a 8 mesi e 10 giorni di reclusione senza sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuoco in preda all'alcol devasta la cucina del ristorante e aggredisce i carabinieri

RiminiToday è in caricamento