rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Cura e rigenerazione delle aree verdi, un percorso di educazione ambientale per i bambini

Si chiama “Green Age” l’ultimo gruppo di volontariato Ci.vi.vo, composto da due volontarie che propongono attività a carattere educativo e ricreativo legate alle aree verdi della città

Si chiama “Green Age” l’ultimo gruppo di volontariato  Ci.vi.vo, composto da due volontarie che propongono attività a carattere educativo e ricreativo legate alle aree verdi della città. Con la firma del patto di collaborazione tra i promotori del gruppo “Green Age” e il Comune di Rimini, che verrà fatta in questi giorni, il nuovo gruppo di volontariato Civivo, potrà impegnarsi nella cura e la rigenerazione di beni comuni urbani. Il patto - che favorisce l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale - è in linea con quanto disposto dal “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione di Rimini per la cura e la rigenerazione di beni comuni urbani”, che  il Comune di Rimini ha approvato nel 2021 per disciplinare la collaborazione tra cittadini e amministrazione.

In particolare “Green Age” si occuperà di attività extrascolstiche tra cui: eventi ludico-sportivi, laboratori di teatro, musica, gioco, socialità, giardinaggio e cura di spazi verdi pubblici sul territorio. L’obiettivo è quello di coinvolgere i bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni in alcuni percorsi di socializzazione di apprendimento e all’educazione ambientale; rafforzare le competenze sociali e civiche dei giovani, ma anche valorizzare e recuperare gli spazi verdi sul territorio. Le attività sono rivolte a tutta la cittadinanza, in particolare a chi è socialmente svantaggiato. Il progetto si svolgerà durante alcuni pomeriggi della settimana da concordare presso alcune aree verdi pubbliche, giardini come il  parco Spina Verde di Miramare e il parco Pertini a Rivazzurra. Il gruppo si potrà avvalere, ove possibile, della collaborazione della società Anthea S.r.l. per gli aspetti di carattere tecnico ed operativo.

Attualmente sono 75 i gruppi Ci.vi.vo costituiti per un totale di 850 volontari, realtà nate grazie ad una delibera di Giunta del 2011, per valorizzare un nuovo civismo, attraverso il diretto impegno dei cittadini nella soluzioni dei problemi.  Un progetto che mette in evidenza il carattere civico, la forma volontaria e gratuita, in prossimità dei luoghi ove il cittadino vive.

Come noto il progetto Ci.Vi.Vo. è rivolto a gruppi di cittadini, comitati, associazioni di volontariato, onlus e/o persone singole, la partecipazione è aperta a tutti i residenti nel Comune di Rimini, anche comunitari o stranieri, purché in possesso di idoneo titolo di soggiorno. Il Comune di Rimini provvede alla copertura assicurativa dei volontari e fornisce altresì assistenza logistica e i materiali necessari per lo svolgimento delle attività concordate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cura e rigenerazione delle aree verdi, un percorso di educazione ambientale per i bambini

RiminiToday è in caricamento