Da Rimini alla vallata del Rubicone per coltivare tre campi di marijuana

Le indagini dei carabinieri di Cesenatico hanno portato all'arresto di un albanese e del suo socio

Tre rigogliose piantagioni di marijuana quelle scoperta dai carabinieri della Compagnia di Cesenatico che, lo scorso 22 settembre, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare  emesse dal Tribunale di Forlì nei confronti di un sardo 54enne e di un albanese 37enne, residente nel riminese ma di fatto domiciliato a Borghi. Il provvedimento è arrivato in seguito alle indagini del Nucleo Investigativo di Forlì e dai militari della Stazione di Sogliano che hanno portato all'individuazione di tre coltivazioni di canapa nascoste nella fitta vegetazione della valle del Rubicone. Le piante, situate in località Ginestreto, erano accudite con tutti i riguardi e, oltre a un efficente impianto di irrigazione, erano fertilizzate con ogni cura per garantire un ottimo raccolto. Sono state 42 le piante scovate nei tre appezzamenti, alcune delle quali cresciute fino a 2 metri, che hanno portato all'arresto dei due indagati che, al momento, dovranno rispondere di coltivazione di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento