Cronaca

Dal braccio di ferro Petitti-Sadegholvaad spunta il nome anti-primarie: Moreno Maresi

A pensare alla candidatura di un civico è stato il segretario regionale del Pd Paolo Calvano per provare a uscire dall'impasse

Un terzo nome per risolvere lo stallo del Partito democratico di Rimini e del centrosinistra alle prese con il braccio di ferro tra Emma Petitti e Jamil Sadegholvaad. E' quello dell'avvocato Moreno Maresi, che già a fine ottobre aveva annunciato il suo impegno in vista delle elezioni attraverso l'associazione Sarà. A lui, a quanto si apprende, avrebbe pensato il segretario regionale del Pd Paolo Calvano per provare a uscire dall'impasse che vive il partito e ora la proposta è al vaglio di Petitti e Sadegholvaad. Dunque, dopo la direzione di venerdì scorso con la richiesta di 72 ore di tempo per provare a trovare una sintesi, Calvano avrebbe fatto il nome di Maresi, dunque di un civico. Anche per via dei veti arrivati da Petitti su altri componenti dell'attuale giunta, Gloria Lisi compresa. E il partito pare disposto ad appoggiare la scelta, mentre per quanto riguarda Petitti e Sadegholvaad è ancora da vedere. Il 'lodo Maresi' sembra tuttavia l'ultima opzione per evitare le primarie che tanto spaventano i dem e per sanare una spaccatura interna sempre più profonda. Dopo il 'no' alle primarie e alla sintesi tra due candidati in corsa, il terzo 'niet' alla proposta Calvano rischierebbe di minare definitivamente gli equilibri. Anche il tempo sta per scadere e se la riunione della direzione del partito non ha ancora una data, ogni ora potrebbe essere decisiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal braccio di ferro Petitti-Sadegholvaad spunta il nome anti-primarie: Moreno Maresi

RiminiToday è in caricamento