Dal revival del dancing Moderno la solidarietà per i terremotati di Arquata del Tronto

Sabato scorso, una delegazione dello staff della festa e il sindaco di San Giovanni in Marignano, Daniele Morelli, hanno portato il ricavato ad Arquata del Tronto, paese che ha subito grandissimi danni a causa del terremoto di agosto, ottobre e gennaio scorsi

Qualche mese fa, a San Giovanni in Marignano, con il patrocinio del Comune, è stata organizzata, dai dj dell’epoca Edo e Nardi, una festa revival anni 70/80 nella sede del vecchio Dancing Moderno, con l’idea di devolvere a scopo benefico il ricavato. Sabato scorso, una delegazione dello staff della festa e il sindaco di San Giovanni in Marignano, Daniele Morelli, hanno portato il ricavato ad Arquata del Tronto, paese che ha subito grandissimi danni a causa del terremoto di agosto, ottobre e gennaio scorsi. Il sindaco del Comune di Arquata, Aleandro Petrucci, persona molto cordiale e affabile, ha raccontato l’accaduto, permettendo una visita della “zona rossa”.

“Quando siamo entrati la sensazione è stata molto violenta, perché ci siamo trovati catapultati, noi che non l’abbiamo mai vissuta, in uno scenario di guerra: distruzione ovunque, i militari a presidiare le strade, case sventrate con suppellettili ancora sparsi in giro, alcuni proprietari venuti a vedere i loro ruderi - racconta la delegazione dello staff della festa al rientro dalla visita -. Siamo stati veramente contenti di avere in qualche modo contribuito a risollevare le sorti di queste popolazioni. Vogliamo condividere questo momento con tutti coloro che sono intervenuti alla festa e ringraziarli per aver reso possibile tutto ciò. E’ bello pensare che ci si può divertire, ballare, stare bene insieme e fare qualcosa di utile anche per chi è più in difficoltà". 

"E’ stato un incontro molto toccante - afferma il sindaco Morelli -. Vedere dal vivo le immagini che per mesi abbiamo avuto modo di conoscere dai telegiornali, è spiazzante e molto doloroso. Come primo cittadino non posso che esprimere la mia vicinanza a tutti i sindaci dei paesi colpiti dal sisma, che si trovano a fronteggiare una situazione di profonda difficoltà. Posso anche affermare che il supporto da parte dei marignanesi e delle associazioni non mancherà mai, tante sono le iniziative che sono state promosse e tante altre sono in cantiere, dunque ringrazio tutti coloro che in questi mesi si sono impegnati per sostenere questa causa e rendere possibili alcuni interventi a supporto delle popolazioni colpite".

arquata-tronto-foto-comunicato-stampa-12-luglio-2017-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento