rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Novafeltria

Dal “Tonino Guerra” di Novafeltria alla finale nazionale delle “Olimpiadi della Fisica”

Per la seconda volta Giuseppe Bogna si cimenterà nel torneo che si terrà a Senigallia il 14 e il 15 aprile

Ogni storia prende forma dalla passione dei protagonisti e Giuseppe Bogna, studente della classe V del Liceo Scientifico “Tonino Guerra”, ha fatto della passione per la Fisica il suo modo di essere, il progetto in divenire della sua vita. Attraverso un percorso fatto di impegno, tenacia, serietà e determinazione, per il secondo anno consecutivo, Giuseppe si è aggiudicato l’ammissione alla Finale delle Olimpiadi della Fisica, prestigiosa competizione a carattere nazionale rivolta agli studenti di scuola secondaria superiore. L’iniziativa è riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca come attività di promozione e individuazione dell’eccellenza degli studenti nel campo delle scienze fisiche. La competizione, infatti, offre agli studenti delle scuole italiane un’occasione di incontro e di confronto, oltre alla possibilità di coltivare l’interesse e la passione per la Fisica, in uno scenario culturale di ampio respiro.

Lo scorso anno Giuseppe, vivendo un’esperienza entusiasmante e unica nel suo genere, ha conseguito un risultato d’eccezione: in gara con circa 40000 ragazzi provenienti da tutta Italia è approdato per fasi successive alla sfida nazionale, conquistando la medaglia di bronzo. “Il prossimo anno riproverò le Olimpiadi. Spero di fare meglio” – aveva confidato ai compagni di classe. Quest’anno la prima fase delle Olimpiadi, la gara di Istituto, si è svolta l’11 dicembre scorso. Giuseppe si è classificato al primo posto garantendosi così l’ammissione alla gara di secondo livello. In questa seconda fase, che si è svolta a Cesena il 16 febbraio scorso e che ha visto sfidarsi studenti provenienti dagli istituti delle province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e dalla Repubblica di San Marino, Giuseppe si è classificato tra i primi. Dunque parteciperà, per la seconda volta, alla Finale Nazionale prevista a Senigallia il 14 e il 15 aprile in cui verranno proclamati i cinque studenti designati a rappresentare l’Italia alle IPho – Olimpiadi Internazionali della Fisica, che si terranno a Zurigo (Svizzera) dal 16 al 18 luglio.

Giuseppe, pur avendo solo 18 anni, vanta un bagaglio di esperienze didattico-scientifiche sorprendente. Ha partecipato nel corso degli anni a varie iniziative accomunate dalla particolare attenzione allo sviluppo della creatività attraverso attività di progettazione e problem solving. In questa ottica si inseriscono la Scuola Estiva di eccellenza scientifica promossa dal Gruppo Olimpiadi a Sigillo (PG), i Campus di Matematica, Fisica e Sport in collaborazione con l’Università degli studi di Torino e, non ultima, la Scuola Invernale di Fisica a Macerata, a cui è stato recentemente invitato a partecipare, basata esclusivamente sull’approfondimento dell’attività sperimentale. Ultimamente ha inoltre preso parte alla International Masterclass di fisica delle particelle promossa dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare della sezione di Ferrara, ad arricchimento di un’esperienza analoga tenutasi a Bologna lo scorso anno. E intanto, con determinazione, si sta preparando all’ammissione alla facoltà di Fisica della Scuola Normale Superiore di Pisa. Siamo certi che saprà affrontare il suo “avventuroso viaggio”, olimpionico e non solo, con le giuste motivazioni e saprà raggiungere gli obiettivi futuri con l’entusiasmo e la passione che vediamo brillare nei suoi occhi. Questo, insieme ai più vivi complimenti, è l’augurio sincero che noi tutti del “Tonino Guerra”  –  la Preside, prof.ssa Ornella Scaringi, gli insegnanti e i compagni di classe – ci sentiamo di rivolgergli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal “Tonino Guerra” di Novafeltria alla finale nazionale delle “Olimpiadi della Fisica”

RiminiToday è in caricamento