Dall'inizio dell'anno 43 multe per gli ubriachi nel centro storico

Gli agenti della Municipale al lavoro per far rispettare la nuova ordinanza sul decoro urbano

Con le 6 infrazioni rilevate ieri dalla Polizia Locale, sale a 43 il totale dei verbali fatti per far rispettare la nuova ordinanza contro le problematiche derivanti dal consumo di bevande alcoliche in aree pubbliche del centro storico, entrata in vigore lo scorso 1° dicembre. Un servizio tra quelli prioritari organizzati dalla Polizia Locale, che anche nella giornata di ieri ha consentito controllare e intervenire nelle zona del mercato rionale e il mercato coperto, con un operazione estesa sia nel turno della mattina che in quello del pomeriggio.  Erano 6 infatti gli agenti, oltre alle 4 unità cinofile, intervenuti per contrastare il fenomeno dello smodato consumo di bevande alcoliche, che hanno rilevato 6 infrazioni all’ordinanza, evitando situazioni di bivacco o comportamenti che potevano sfociare in aggressività, mettendo a rischio le regole minime di convivenza civile della comunità. 

Decoro Urbano controllo area mercato coperto2-3

Si tratta di  un servizio specifico che, oltre a prevedere una multa di euro 51, impone  l’obbligo, da parte del trasgressore, di conferire immediatamente l’oggetto della violazione negli appositi contenitori per lo smaltimento dei rifiuti. I controlli previsti dall’ordinanza, che vengono sempre fatti con i cani dell'Unità cinofila della Polizia locale riminese per garantire la massima sicurezza, sono svolti normalmente da una squadra che varia da 4 a 8 agenti e sono concentrati nel perimetro previsto dall’ordinanza.  In particolare nell’area del mercato coperto dove, con il servizio di ieri, sono stati sanzionati 6 soggetti di origini straniere, tutti identificati, sorpresi a consumare birra ma anche vino e superalcolici, nell’area posta a divieto. Il contenuto degli alcolici è stato svuotato e le bottiglie conferite negli appositi contenitori, come prevede l’ordinanza. 

Decoro Urbano controllo area mercato coperto-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come noto l’ordinanza, condivisa in ambito del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, per le sue caratteristiche giuridiche è attiva H24 nelle aree pubbliche comprese all'interno del perimetro definito da Piazzale Cesare Battisti, inclusi i giardini lato ferrovia, Via Dante Alighieri, Via Roma, nel tratto ricompreso tra l'intersezione con la Via Dante Alighieri e l'intersezione con la Via Bastioni Orientali, Largo Martiri d'Ungheria, Parco Cervi, Via Bastioni Orientali, Largo Giulio Cesare, Corso d'Augusto, comprese Piazza Tre Martiri e Piazza Cavour e Piazzetta di Servi, Bastioni Settentrionali, Via Savonarola e Via Graziani, comprese le vie che delimitano il perimetro stesso. Il divieto è esteso a tutte le aree verdi e tutte le aree e zone fruibili e accessibili pubbliche o ad uso pubblico ricomprese in questo perimetro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Sigilli al ristorante per maxi frode fiscale, evasi 1,3 milioni di euro e trovati 16 lavoratori in nero

  • Un ristorante del Riminese premiato da TripAdvisor: "Il locale è riconosciuto come un'eccellenza"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento