Dall'"innamorato" ai pescatori "esigenti": troppa gente ancora in giro, raffica di multe

Uno dei multati, invece, ha spiegato di essersi recato in quella zona per comprare le sigarette "perchè lì erano più buone"

Una scusa più assurda dell'altra. Sono tante le persone controllate e multate venerdì dal personale della Polizia di stato di Rimini. Il primo è un 37enne, originario di Avezzano ma residente a Rimini, avvistato dai poliziotti in via Toscanelli intorno alle 17.25 mentre usciva dalla battigia. Quando l'uomo si è accorto di essere osservato, ha subito cambiato direzione, ma è stato in breve raggiunto. Trovandosi lontano da casa, ha spiegato di essersi recato in quella zona per comprare le sigarette "perchè lì erano più buone". Ovviamente la scusa non è bastata a evitargli la multa.

Così come non è bastata al 32enne peruviano scoperto in via Ortigara intorno alle 18: l'uomo ha spiegato di essere uscito per fare una passeggiata, salvo poi ammettere la verità. Ai poliziotti, infatti, ha spiegato che tutti i giorni, da casa sua, vedeva una ragazza uscire intorno alle 18 e camminare in via Ortigara. Il 32enne "innamorato" ha detto che voleva assolutamente conoscere la ragazza, anche a costo della sanzione - che difatti gli è stata rifilata.

Alle 13.35, invece, è stata sanzionata una coppia - 40enne lei e 39enne lui - che stava pescando vicino al porto: i due avrebbero spiegato che, dal momento che in questo periodo ci sono in giro meno auto e meno barche, il pesce pescato sarebbe stato più buono. La Polizia, naturalmente, ha multato entrambi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti hanno infine notato un'auto che compiva una strana manovra tra viale Veneto e via Coriano: rincorso, hanno identificato l'automobilista per un 40enne di Riccione. Quando gli è stato chiesto cosa ci faceva a Rimini, lui avrebbe spiegato di essere venuto a fare la spesa e una passeggiata perchè "Riccione non è più quella di una volta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento