menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccione, dalla “Cena della solidarietà” 8.500 euro allo Ior

Evento raccolta fondi dell'Istituto Oncologico Romagnolo per sostenere la ricerca e la prevenzione in campo femminile

In concomitanza con la Festa della Donna, la Sede IOR di Riccione ha dedicato quest'anno la sua "Cena della Solidarietà" alla salute e al benessere femminile. Una serata di Beneficenza che ha unito i 120 partecipanti, tra cui molti Volontari, Amici, Sostenitori dell'Istituto Oncologico Romagnolo e Rappresentati delle Istituzioni Cittadine oltre ai Medici del Modulo di Oncologia dell'Ospedale Cervesi di Cattolica e del Reparto dell'Ospedale Infermi di Rimini.

Con queste parole la Vice Presidente IOR e Responsabile della Sede di Riccione, Barbara Bonfiglioli, ha aperto la serata: "Vorrei ringraziare tutte le Volontarie e i Volontari della Sede IOR di Riccione e dei Punti IOR presenti che, con grande sensibilità, si impegnano durante tutto l'anno ed in particolare Ilva Melotti, Consigliere della Sede di Riccione, per l'impegno profuso. Un doveroso ringraziamento anche a tutti i sostenitori che ci affiancano in questa serata e in tutte le nostre attività sul territorio. Grazie a tutti perché voi siete il cuore dei nostri progetti".

Gli interventi dei medici presenti si sono incentrati sulle tematiche "rosa". Il dott. Nicolini, responsabile del Modulo di Oncologia dell'Ospedale Cervesi, ha rimarcato il ruolo fondamentale dei Volontari IOR nello sviluppo delle nostre strutture e dei vari servizi forniti alle pazienti sul territorio. Il dott. Lorenzo Gianni ha voluto mettere l'accento sui progressi nelle terapie e sulla qualità della vita delle donne, notevolmente migliorata nel corso degli ultimi anni.

Particolarmente significativo l'intervento del dottor Desiderio, il quale ha sottolineato come siano proprio le donne a partecipare statisticamente in numero maggiore ai programmi di screening e quindi a beneficiare dei risultati di cure più tempestive e meno invasive, e l'intervento della dott.ssa Fantini, Responsabile presso l'Ospedale Infermi, di uno specifico laboratorio che segue le donne operate al seno nel percorso di guarigione dalla malattia.

A tutti i presenti, ai Volontari IOR e alle numerose Aziende che anche quest'anno hanno scelto di essere partner dell'iniziativa e che hanno permesso un incasso di oltre 8.500 euro, il più sentito grazie da parte dell'Istituto Oncologico Romagnolo: "Voi siete il cuore dei nostri progetti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento