Dati mobilità ospedaliera, Vitali: "soddisfazione per il nostro territorio"

Il presidente della Provincia di Rimini commenta i dati Istat che vedono le strutture sanitarie riminesi piazzarsi al terzo posto in Italia e al primo in Regione

I dati ISTAT sulla mobilità ospedaliera, presentati dal Sole24ore - ha spiegato Stefano Vitali, presidente della Provinciae che collocano gli ospedali della provincia di Rimini al terzo posto in Italia tra quelli virtuosi per ‘attrattività’, rappresentano un legittimo argomento di soddisfazione per il nostro territorio. Siamo terzi in Italia e primi in Regione, un risultato che è il brillante esito di un lavoro quotidiano, costante e simbiotico di politica e tecnica, un risultato che ha reso possibile in un lasso di tempo di appena 15 anni un capovolgimento epocale: siamo passati dalla prevalenza dell’emigrazione sull’immigrazione sanitarie ad una situazione in cui non soltanto i riminesi scelgono per curarsi le nostre strutture e limitano al massimo gli spostamenti fuori provincia, ma i nostri ospedali sono eccellenze riconosciute in tutta Italia e attirano pazienti dalle altre Regioni. Proprio perché un tale risultato è il frutto di impegno e serietà, di professionalità e competenze, di capacità programmatoria e importanti investimenti, proprio perché la sanità riminese rappresenta l’esempio di quanto e cosa si possa ottenere quando politica e tecnica riescono a far bene il proprio lavoro, vale la pena ricordare che se per costruire qualcosa di grande possono volerci 15 anni, per distruggerla possono anche bastare sei mesi. La prospettiva dell’Area vasta, una scelta che Rimini ha abbracciato con convinzione,  è dietro l’angolo e quanto il territorio riminese porterà in dote è un patrimonio di cinque strutture ospedaliere che i fatti, dati alla mano, certificano essere un’eccellenza assoluta nel panorama sanitario nazionale. È fondamentale che insieme al monitoraggio degli eventi non si perda la capacità politica di pensarli e di guidarli. Ecco, nel congratularci fra noi per la buona notizia e nel guardare a quanto avverrà nei prossimi mesi è necessario muoversi con scrupolosa attenzione, essere consapevoli che quanto costruito deve rappresentare un presidio, un punto fermo da preservare e sviluppare ulteriormente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento