menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delfinario, il Wwf lancia la "bomba": "Ed ora demoliamolo"

Demolire il Delfinario, in quanto non è possibile un'espansione in loco, così da ampliare la spiaggia libera. Lo chiede il presidente del Wwf di Rimini Antonio Cianciosi in una nota plaude al sindaco.

Demolire il Delfinario, in quanto non è possibile un'espansione in loco, così da ampliare la spiaggia libera. Lo chiede il presidente del Wwf di Rimini Antonio Cianciosi in una nota che si allinea alla posizione del sindaco Andrea Gnassi: “Il WWF riconosce la correttezza della Amministrazione Comunale di Rimini che ha ammesso l’impossibilità di ampliamento in loco del delfinario e confidiamo sulla fermezza del Sindaco Gnassi su tali posizioni, anche in occasione dell’incontro previsto giovedì prossimo con la proprietà del delfinario”.

Quindi la richiesta di Cianciosi: “Non possiamo quindi che auspicare la demolizione della struttura e il ripristino dell’arenile ad uso spiaggia libera, dando semmai spazio al verde, se si vuole davvero riqualificare l’offerta turistica. Il WWF ha infatti apprezzato nei mesi scorsi le scelte del Sindaco Gnassi volte a ridurre la ulteriore edificazione degli spazi liberi rimasti in città, con il Piano Strutturale e con la cancellazione dei Project Financing del lungomare. Gli chiediamo però ora coerenza con questa impostazione di politica urbanistica pure per i progetti di restyling della zona fra il Grand Hotel e Piazzale Boscovich, anche nell’ipotesi di un passaggio delle aree dal Demanio al Comune. La zona dove sorge il delfinario è infatti spiaggia libera, tutelata anche dal PTCP e dal Paesistico: deve essere quindi, lasciata ai Riminesi per la balneazione non a pagamento, non deve essere ancora ridotta ed edificata”.

Quindi un attacco all'ex sindaco Ravaioli: “Fanno quasi “tenerezza” in questo contesto – per modo di dire – le dichiarazioni dell’ex Sindaco Ravaioli, che in oltre due legislature non si è occupato e preoccupato delle condizioni dei delfini e del delfinario di Rimini, men che meno degli animali liberi o in cattività, ma solo di Project e di varianti che hanno portato nuovo cemento e che soltanto ora si preoccupa dei delfini e interviene a chiedere una soluzione per il delfinario. Ai delfini di Rimini auguriamo invece una sorte migliore in un’altra struttura più idonea, vista le scarsissime possibilità di un loro riadattamento alla vita libera in mare, dopo tanti anni di cattività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento