Denaro di provenienza illecita, la Finanza sequestra beni per 200mila euro

La sezione mobile del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Rimini ha sequestrato beni mobili ed immobili per un valore di circa 200mila euro ad un individuo

La sezione mobile del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Rimini ha sequestrato beni mobili ed immobili per un valore di circa 200mila euro ad un individuo già noto alle forze dell’ordine per traffico di droga, estorsione e contrabbando. Le Fiamme Gialle hanno accertato attraverso la dichiarazione dei redditi che l’uomo godeva di un patrimonio lussuoso rispetto al reddito esiguo che aveva dichiarato. Il sequestro è stato effettuato martedì.

Secondo la Finanza, i soldi utilizzato per l’acquisto dei beni mobili ed immobili sarebbero di provenienza illecita. Al sequestro potrebbe seguire la confisca dei beni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento