rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Detenuto si impicca nella cella prima dell'udienza, ricoverato in condizioni disperate

Arrestato dalla polizia di Stato per un mandato di cattura internazionale, il giovane ha tentato il gesto estremo prima di comparire davanti al giudice

Lo hanno trovato gli agenti della polizia Penitenziaria nella mattinata di lunedì impiccato nella sua cella e hanno fatto di tutto per rianimarlo per poi trasportarlo d'urgenza al "Bufalini" di Cesena dove si trova in condizioni disperate nel reparto di Terapia intensiva. A tentare il gesto estremo è stato un cittadino albanese 37enne che, nei giorni scorsi, era stato arrestato dal personale della Squadra mobile della Questura di Rimini per un mandato di cattura internazionale. Residente in città, era stato rintracciato dagli agenti che avevano eseguito il provvedimento emesso dalla Grecia in quanto l'albanese nel 2014 avrebbe sparato a un uomo a sangue freddo uccidendolo. Lunedì mattina il 37enne, difeso dall'avvocato Giuliano Renzi, sarebbe dovuto comparire davanti aiu giudici della Corte d'Appello di Bologna per la convalida del fermo e l'eventuale estradizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto si impicca nella cella prima dell'udienza, ricoverato in condizioni disperate

RiminiToday è in caricamento