"Devo controllare i documenti di suo figlio", truffatrice ripulisce la casa dell'anziana

La malvivente è riuscita a carpire la fiducia della padrona dell'appartamento per poi far sparire i contanti

Un colpo da quasi 1500 euro in contanti quello che, nel pomeriggio di lunedì, è stato messo a segno a Corpolò da un'abile truffatrice. La donna si è presentata alla porta dell'abitazione della vittima, un'anziana, e dopo aver suonato il campanello si è spacciata per un amico del figlio della signora. "Mi manda X - ha detto la truffatrice - devo controllare con urgenza dei suoi documenti perchè c'è qualcosa che non va". La padrona di casa è così caduta nel tranello e, dopo aver aperto la porta, si è messa in balìa della malvivente che, con la scusa di dover vedere alcune carte, è riuscita a scoprire anche dove l'anziana nascondeva i contanti. Approfittando della distrazione della signora, la truffatrice si è impossessata del denaro per poi, con un'ennesima scusa, allontanarsi in tutta fretta. Solo dopo qualche tempo la vittima si è accorta di essere stata derubata ma, a quel punto, non ha potuto far altro che dare l'allarme alle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento