Difende la propria fidanzata dagli ubriachi e viene sfregiato con una bottiglia

Violenta lite in una nota discoteca di Rimini, individuati dal personale della polizia di Stato gli autori del gesto. Uno deve rispondere di lesioni gravi

Verso l'1.30 di venerdì, il personale delle Volanti è stato allertato dai medici del pronto soccorso dell'Infermi in quanto, in ospedale, era arrivato un 18enne con delle gravi ferite al volto. Gli agenti, intervenuti nel nosocomio, hanno accertato che il ragazzo, insieme a un amico e alla propria fidanzata, si trovava in una nota discoteca di Rimini quando, la giovane, è stata importunata da due ubriachi. Il 18enne, e l'amico, sono intervenuti in difesa della ragazza ma uno dei due ubriachi, in preda ai fumi dell'alcol, si è scatenato sul ragazzo colpendolo al volto con una bottiglia. Mentre il giovane veniva portato in ospedale, i due aggressori sono riusciti ad allontanarsi dal locale ma, grazie alla descrizione della vittima, gli agenti sono riusciti a rintracciarli nell'hotel, poco distante dalla discoteca, dove dormivano beatamente. I poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato, oltre la bottiglia con tracce di sangue altro materiale, sempre sporco di materiale ematico, relativo all’aggressione. Gli agenti hanno quindi arrestato l'autore materiale dell'aggressione con l'accusa di lesioni gravi mentre, il complice, è stato denunciato a piede libero per il reato di percosse e molestie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento