Difficoltà di accesso per gli esami del sangue, il sindaco Ciotti chiede spiegazioni all'Ausl

Dopo numerose segnalazioni da parte dei cittadini il sindaco di Morciano ha inviato una mail per avere spiegazioni in merito

Una mail pec inviata alla direzione dell’Ausl Romagna per chiedere spiegazione delle difficoltà di accesso alle funzioni sanitarie di base, in particolar sui prelievi ed esami del sangue. Ad inviarla è stato sindaco di Morciano Giorgio Ciotti numerose segnalazioni arrivate dai cittadini.

“In base alle segnalazioni pervenutemi in queste ore nella mia veste di primo cittadino – spiega Giorgio Ciotti – a Morciano sembrerebbe delinearsi un ridimensionamento del numero giornaliero di prelievi effettuati presso la casa della salute/poliambulatori di via Arno: alcune prenotazioni già effettuate in precedenza sono state rischedulate e reindirizzate all’ospedale Cervesi di Cattolica. Per questo motivo abbiamo deciso di effettuare una verifica direttamente con l’azienda sanitaria locale della Romagna al fine di poter offrire risposte chiare ed esaurienti alla cittadinanza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua Ciotti: "Come amministrazione comunale siamo a disposizione di Ausl per una verifica congiunta nello spirito di una fattiva collaborazione e nell’interesse della salute dei cittadini morcianesi e di quelli dell’intera Valconca, anche per quanto riguarda la necessità – già discussa nei mesi precedenti con la direzione sanitaria – di ampliare gli spazi di via Arno con l’obiettivo di potenziare i servizi e aprire la casa della salute per almeno 12 ore al giorno”. Il sindaco Ciotti ricorda poi come “il Comune avesse già dato per iscritto la propria disponibilità a liberare gli spazi occupati dalla Polizia municipale dell’Unione Valconca, alla quale era stato chiesto di trovare una nuova sede già a partire da gennaio 2019. Trasferimento che tuttavia non è stato ancora portato a termine".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento