Cronaca

Discoteche, Rimini torna all'attacco: "Il Green pass è la chiave per riaprirle"

L'assessore alle Attività produttive, e candidato sindaco per il centrosinistra, del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad sta raccogliendo in questi giorni il malumore dei titolari delle discoteche riminesi

Ristori senza dubbio, ma soprattutto "una strada per dare una prospettiva, anche attraverso l'uso del Green Pass che può rappresentare la chiave per consentire di riaprire, con i livelli di sicurezza che i gestori potranno garantire". L'assessore alle Attività produttive, e candidato sindaco per il centrosinistra, del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad sta raccogliendo in questi giorni il malumore dei titolari delle discoteche riminesi, "settore congelato da oltre 18 mesi", con una "filiera fatta di imprenditori, lavoratori, dipendenti specializzati, travolta dalla pandemia". "C'è chi ha deciso di non arrendersi e farà di necessità virtù", spiega l'assessore, puntando per esempio sulla ristorazione o musica da ascolto, "con l'obiettivo di attraversare l'ennesima fase interlocutoria e di dare opportunità di lavoro ai tanti dipendenti da mesi fermi". Ma appunto, "non basterà". Senza dimenticare che "oltre al rischio di perdere alcuni luoghi simbolo che sono diventati una sorta di 'brand', rischiamo di veder perdere un patrimonio di professionalità". In questi mesi di chiusura, argomenta Sadegholvaad, "tantissimi addetti del settore" hanno dovuto reinventarsi, intraprendere altre strade per poter garantire un futuro a se stessi e alle proprie famiglie. Dunque "altissime professionalità a cui si rischia di dover rinunciare anche, paradossalmente, nel momento in cui si potrà tornare a ballare". Anche questo, conclude, è un "segnale forte non solo della crisi di un settore che è necessario sostenere in maniera rapida e corposa, ma di una trasformazione strutturale in atto della nostra società".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche, Rimini torna all'attacco: "Il Green pass è la chiave per riaprirle"

RiminiToday è in caricamento