Cronaca

Dissesti idrogeologici in Valmarecchia, si lavora su frane e smottamenti

Tre le famiglie evacuate per la frana di Libiano, il sindaco chiede l'intervento del Genio Militare per ripristinare la strada

Sono proseguiti anche nella giornata di lunedì i lavori dei tecnici impiegati, in alta Valmarecchia, per i dissesti idrogeologici che hanno interessato la vallata dopo le nevicate e le forti piogge degli ultimi giorni. Nella serata di domenica, a Cavallara, è esondato un affluente del Marecchia con l'acqua del torrente che ha invaso il ponte che scavalca le sponde. Per sicurezza, la strada è stata chiusa e, almeno fino a martedì, il passaggio è stato interrotto per permettere agli operai di ripristinare gli argini. Sorvegliata speciale la frana di Libiano dopo che, nella notte tra sabato e domenica, lo smottamento ha ricominciato a muoversi bloccando la nuova strada di bypass e isolando un gruppo di abitazioni. Tre, dei cinque nuclei famigliari coinvolti, hanno deciso di evacuare le abitazioni a causa del dissesto che ha interrotto, oltre alle comunicazioni, anche le forniture di energia elettrica e di acqua. Le famiglie rimaste, comunque, al momento possono contare sui generatori anche se, di fatto, sono irragiungibili.

La frana di Libiano, lunga circa 1 chilometro e in continuo movimento, ha isolato anche la Marig, un'azienda di esplosivi industriali. Anche per far riprendere l'attività della ditta, nella mattinata di lunedì il sindaco di Novafeltria, Stefano Zanchini, ha chiesto aiuto alla Prefettura di Rimini con l'invio di reparti del Genio Militare. "Lo smottamento - ha spiegato il primo cittadino - oltre che ad essere di grandi proporzioni si sta continuando a muovere. A causa di questo, non sappiamo quando saremo in grado di intervenire per ripristinare la viabilità interrotta. Questa mattina ho chiesto alla Prefettura la disponibilità del Gemio Militare che, con le sue attrezzature, sarebbe l'unico a poter realizzare una strada provvisoria per superare la frana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesti idrogeologici in Valmarecchia, si lavora su frane e smottamenti

RiminiToday è in caricamento