menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Divieto di balneazione, si attendono le controanalisi per escherichia coli ed enterococchi

Lo stop ai tuffi dovuto ai risultati al di fuori dei parametri di legge emersi dopo il campionamento di lunedì

Dopo lo stato di allerta di martedì, continua per la giornata di mercoledì il divieto di balneazione sulla costa sud di Rimini. Un divieto dovuto alla presenza nell'acqua del mare di escherichia coli ed enterococchi, a livelli superiori ai limiti di legge. Il primo allarme è scattato in seguito ai risultati dei campionamenti di lunedì mattina, i cui risultati hanno fatto emergere la criticità della qualità delle acque di balneazione dal porto riminese fino a MIramare e in alcune zone di Riccione e Cattolica.

Secondo quanto riferito da Arpae, martedì mattina sono stati eseguiti dei nuovi campionamenti per effettuare le controanalisi e i risultati saranno disponibili dopo 48 ore dai prelievi. Nel frattempo, per precauzione, è stato dato lo stop ai tuffi dal momento che i primi risultati hanno dato esiti al di fuori dei range per garantire la salute pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento