menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domenica chiude la "Guardia Medica per turisti”

Da lunedì non saranno più attivi i servizi aziendali legati alla presenza sul territorio di turisti. Più precisamente non saranno più attivi gli ambulatori di “Guardia Medica per turisti”

Da lunedì non saranno più attivi i servizi aziendali legati alla presenza sul territorio di turisti. Più precisamente non saranno più attivi gli ambulatori di “Guardia Medica per turisti” distribuiti sul territorio costiero della  provincia. Restano però attivi tutti i servizi dell’A.USL  a sostegno dei residenti, in particolare per i fine settimana e i giorni prefestivi e festivi infrasettimanali.

Oltre al servizio di Continuità assistenziale (la cosiddetta Guardia Medica), attiva tutte le notti dalle ore 20:00 alle ore 8:00 dell’indomani, dalle 20:00 del venerdì alle 8:00 del lunedì successivo, e dalle 20:00 dei giorni prefestivi alle 8:00 del giorno successivo al festivo infrasettimanale, contattabile al numero 0541.787461, vi sono tra l’altro alcuni servizi ulteriori.

Sempre nelle giornate festive e prefestive sono attivi sei ambulatori di continuità assistenziale. Sedi ed orari di questi ambulatori, attivi tutto l'anno, sono i seguenti:
Rimini;  presso la sede di via Circonvallazione, ore 9:00 – 19:00;
Bellaria - Igea Marina; presso la sede di piazza del Popolo, 1, ore 9:00 – 19:00;
Riccione; presso l’ospedale “Ceccarini”, ore 14:00 – 19:00;
Morciano di Romagna; presso la sede di via Arno, 40, ore  10:00 – 12:00 e 16:00 – 19:00;
Santarcangelo di Romagna; presso l’ospedale “Franchini”, ore 10:00 – 12:00 e 16:00 -19:00;
Novafeltria; presso Ospedale “Sacra Famiglia”, ore 9:00 – 12:00 e 16:00 – 19:00.
A questi ambulatori accedono gratuitamente i cittadini residenti o domiciliati in provincia di Rimini, e non è necessaria la ricetta del medico di famiglia.

Reperibilità pediatrica
Continua ad essere operativo il progetto sperimentale di collaborazione tra il servizio di Guardia Medica (che risponde al numero telefonico 0541.787461) e i pediatri di famiglia. Il progetto consiste nell'attivazione, su base volontaria, di un servizio di reperibilità telefonica nei giorni di sabato, domenica e altri festivi (tranne i prefestivi infrasettimanali) nella fascia oraria diurna (cioè dalle ore 8:00 alle 20:00). In pratica il medico di Guardia Medica che riceve una telefonata per un minore al di sotto del quattordicesimo anno di vita, qualora lo ritenga necessario, a suo insindacabile giudizio, può attivare il pediatra reperibile passandogli la comunicazione telefonica. Il pediatra, che esegue la sola consulenza telefonica, non la visita domiciliare, può dunque procedere secondo le seguenti tre modalità:
•    effettua la consulenza telefonica ritenendola sufficiente;
•    invia il medico di Guardia Medica per la visita domiciliare;
•    invia il paziente all’Ambulatorio Urgenze Pediatriche (il cosiddetto pronto soccorso pediatrico dell'Ospedale “Infermi” di Rimini) previa telefonata al medico di turno.
Già dall'anno scorso, i pediatri di famiglia sono tenuti, il sabato mattina, ad una reperibilità telefonica dalle ore 8:00 alle ore 10:00 che rimane in vigore solo per i pediatri che non hanno aderito alla sperimentazione.

Guardia medica veterinaria
Anche quest'anno la Provincia di Rimini e l'Azienda USL di Rimini si sono attivate per il servizio di “guardia medica veterinaria”, sia per gli animali selvatici sia per quelli d'affezione. In pratica in orario prefestivo, festivo (dalle ore 13:00 del sabato alle 7:00 del lunedì, o di altri festivi) e notturno (tutti i giorni dalle ore 19:00 alle ore 7:00) operatori reperibili del Servizio Veterinario dell'A.USL rispondono ad un numero di cellulare per dare sostegno ai proprietari di animali domestici o a chi soccorra o individui animali randagi o selvatici feriti, coinvolti in incidenti, in pericolo o comunque in condizioni di grave disagio. Il numero di riferimento è il seguente: 335 6804489 (e solo in subordine 0541 705518) che si prega di riportare.

In caso di segnalazione di animali domestici vaganti o randagi, in stato di grave disagio, saranno attivate le reperibilità dei Servizi di Controllo Popolazione Canina dei diversi Comuni, o loro convenzionati, per il recupero e trasferimento nelle strutture di cura e di ricovero dedicate.
Per le segnalazioni di animali selvatici feriti, coinvolti in incidenti, in pericolo o comunque in condizione di grave disagio, sarà personale del Servizio Veterinario dell'A.USL ad effettuare, con propri mezzi, il recupero, al bisogno chiedendo la collaborazione delle Forze dell'Ordine, e il trasferimento degli animali al Centro Cras provinciale per eventuali cure e ricovero. Anche per l'anno 2012 la Provincia sostiene tale progetto con un finanziamento di diecimila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento